domenica 1 marzo 2015

Il vescovo mons. Gisana incontra direttori e operatori Caritas parrocchiali

Piazza Armerina. Si è svolto nel salone della Caritas diocesana il secondo incontro di formazione con
tutti i referenti delle Caritas parrocchiali. L’incontro è stato presieduto dal nostro Vescovo Mons. Rosario Gisana, che ha sviluppato la tematica: “Conoscere ed abitare le periferie esistenziali”, in continuità con la tematica del primo incontro: “Il Vangelo della carità nelle periferie”. L’incontro è iniziato con un’introduzione al tema del Condirettore Irene Scordi, la quale ha sottolineato che stiamo sviluppando le “cinque vie” (uscire, annunciare, abitare,educare e trasfigurare),  che ci porteranno alla celebrazione del quinto Convegno Ecclesiale di Firenze dal titolo “ In Gesù Cristo un nuovo umanesimo”. Dopo i saluti iniziali e il momento di preghiera, Mons. Gisana ha sviluppato la sua riflessione in tre nodi  partendo dal fondamento biblico e analizzando due punti  della traccia del Convegno.

“Operazione antidroga denominata MEDUSA:arrestato anche il decimo indagato”

Nella mattinata del 27 febbraio, gli uomini della 4^ Sezione della Squadra Mobile di Enna – diretti
dal Commissario Capo dr. Alessandro SCARDINA - hanno proceduto all’arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Enna dr.ssa Luisa Maria BRUNO – su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica dr. Francesco Augusto RIO – di MUGAVERO Filippo, inteso “Mughi” nato ad Agira (EN), classe 1961, ivi residente; sottoposto alle indagini in ordine ai delitti di cui agli artt. 81 cpv., 110 c.p., 73 comma 1°, comma 1° bis lett. a), 4° e 6° D.P.R. 9 ottobre 1990 n. 309 per avere, in concorso con altri, in esecuzione di un medesimo disegno criminoso, sprovvisto dell'autorizzazione di cui all'art. 17 e fuori dalle ipotesi previste dall'art. 75 della medesima legge, commesso più delitti concernenti le sostanze stupefacenti, consistenti nell’acquisto, nel trasporto e nella detenzione al fine della vendita e/o della cessione di sostanze stupefacente di tipo marijuana e cocaina

"Non in mio nome": dibattito su pace e religioni a Niscemi

Niscemi. In un clima di grande attenzione e di cordiale accoglienza verso gli ospiti, i cittadini niscemesi hanno assistito alla tavola rotonda sul tema della guerra e delle religioni svoltasi a Niscemi, nella terra del MUOS (Mobil User Objective System), il sistema di telecomunicazioni militari della Marina Usa, fortemente contestato dalla popolazione.Cosa possono fare i credenti, e i non credenti,  per contrastare la spinta alla guerra che viene da più parti nel mondo, spesso in modo non chiaramente comprensibile dall’opinione pubblica? Esiste la possibilità di tornare a un modello di coesione pacifica tra i popoli di diversa etnia e religione? Cosa significa parlare di pace in un territorio fortemente militarizzato come quello di Niscemi? Queste e altre domande, diventate nel giro di poche settimane di stringente attualità, sono stati i contenuti dibattuti nel corso dell’incontro che si è tenuto a Niscemi il 27 febbraio alle 17,00 presso l’Istituto Superiore Leonardo da Vinci.

Arrestato pregiudicato per estorisione

Enna. Gli agenti della Squadre Mobili di Enna e Caltanissetta hanno dato esecuzione all’Ordinanza di Custodia Cautelare in Carcere n. 353/15, emessa il 23 Febbraio u.s. dal GIP del Tribunale di Caltanissetta, Dott.ssa Alessandra Giunta, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia nei confronti di SANFILIPPO Marcello, nato a Mazzarino (CL) il 4/10/1969, indagato in ordine ai delitti di cui agli artt. 81 cpv., 56, 629 commi 1 e 2 c.p., in relazione all’articolo 628 co. 3 n.1 c.p. e art. 7 legge 203/91, perché, con più azioni esecutive di un medesimo disegno criminoso, facendo parte dell’associazione mafiosa denominata “stidda”, poneva in essere - avvalendosi della forza intimidatrice della predetta organizzazione mafiosa - atti idonei diretti in modo non equivoco a costringere un imprenditore, titolare di una ditta edile sedente nella provincia di Enna, a corrispondere una somma di denaro pari a tremila (3.000) euro, a titolo di “messa a posto”.

sabato 28 febbraio 2015

Nuovo progetto di promozione della Villa Romana del Casale

Piazza Armerina. Il progetto “Extra Moenia – Villa Senza Confini” è un percorso didattico finalizzato alla conoscenza e alla promozione dei valori artistici della Villa Romana del Casale di Piazza Armerina, importante residenza tardoantica, dichiarata dal 1997 patrimonio dell’UNESCO. A sottolineare la sua valenza culturale, nell’ambito di una medesima condivisione di intenti con il Museo regionale della Villa del Casale, il progetto formativo viene cofinanziato dal Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo ai sensi della legge 77/2006, recante “Misure speciali di tutela e fruizione dei siti italiani di interesse culturale, paesaggistico e ambientale, inseriti nella lista del patrimonio mondiale, posti sotto la tutela dell’UNESCO”.

Mostra "Quando il cibo è Sapere"

Il ruolo delle donne nelle associazioni: comunicato della FIDAPA

Piazza Armerina. La sezione FIDAPA di Piazza Armerina, presieduta in questo biennio dalla prof. Cinzia Messina, per la trattazione del Tema Nazionale,  coordinato dalla vice presidente prof. Agata Caruso, ha scelto di sviluppare un percorso dal titolo "Identità, ruolo e finalità delle Associazioni nel territorio di Piazza Armerina: proposte per il futuro", partendo dall’assunto che le Associazioni svolgono un ruolo di fondamentale importanza nel territorio e nell’interesse della collettività, pertanto è sacrosanto porre una seria attenzione nei loro confronti e che ne sia riconosciuto il giusto merito.

venerdì 27 febbraio 2015

Sabato al S.Ippolito ore 15:00 Studentesca Leonfortese

Studentesca Armerina Leonfortese Sabato ore 15.00, al Comunale Sant'Ippolito, penultima giornata in casa. Mancano solamente 2 giorni. L'obiettivo prefissato ad inizio campionato dal Mister Renato Minacapelli era la salvezza e manca davvero poco al raggiungimento di questa. Ancora 4 partite da affrontare come 4 finali. Sabato arriverà la Leonfortese matematicamente ultima e quindi retrocessa. È comunque una squadra che nel girone di ritorno ha fatto buone cose e dato fastidio a molte squadre anche grandi e sarebbe immaturo sottovalutarla anche perché costerebbe ancora un piccolo rischio retrocessione. Sabato vincere è quindi l'unica cosa che conta, non si può sbagliare, ne vale il futuro di questi giovani piazzesi ai quali auguriamo di portare il nome di Piazza Armerina sempre a livello regionale!

Il Liceo "Per un pugno di libri"

Countdown per la squadra del Liceo Classico e Scientifico che giorno 9 marzo si recherà a Napoli,  per partecipare alla trasmissione televisiva "Per un pugno di libri". Geppi Cucciari e il prof. Dorfles avranno in studio la formidabile "classe" del liceo di Piazza Armerina,  pronta a rispondere su cultura  generale e sul libro di Salinger, dal titolo Franny e Zooey. A guidare il gruppo di 28 studenti, in qualità di capogruppo, sarà Fiorella Oliveri (5 b  Scientifico), affiancata da Stefano Azzolina  (3 a Classico).

Saranno in grado i nostri eroi di vincere ed approdare alla fase successiva? Ne sono convinte le proff.  Alessi, Liuzzo e Mercato, che accompagneranno i giovani in questa esperienza, e, in particolare, la Preside Lidia Di Gangi, entusiasta per l'iniziativa, che sta già pensando di tenere in frigo champagne per festeggiare la vittoria. In ogni caso lo scopriremo presto. Sintonizzatevi su RAI 3 sabato 14 marzo 2015 ore 18.00 "Per un pugno di libri" e... fate il tifo per la squadra del Liceo!


Incontro su pace e religioni oggi a Niscemi

giovedì 26 febbraio 2015

I Carabinieri arrestano un pregiudicato ad Aidone

Aidone. I Carabinieri della Stazione di Aidone, dipendenti dalla Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina
Lanigra Vincenzo
e comandata dal Maresciallo Aiutante CONTI Angelo, continuano la loro costante attività di controllo del difficile territorio di competenza dove, l’Arma, è l’unico presidio della Forze dell’Ordine presente.

I militari della Benemerita aidonese, nella tarda serata di ieri, in ottemperanza dell’ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime detenzione domiciliari (art. 47 ter 1 bis o.p. legge 26.07.1975 nr. 354) nr. SIEP 113/2014, emesso in data 23.02.2015 dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Enna, hanno tratto in arresto LANIGRA Vincenzo, 64enne nato e residente ad Aidone, divorziato, disoccupato, pluripregiudicato.

I Carabinieri arrestano un pregiudicato di Piazza Armerina

Piazza Armerina. I Carabinieri della Stazione di Piazza Armerina, dipendenti dalla Compagnia Carabinieri cittadina e comandata dal Maresciallo Aiutante SINOPOLI Salvatore, continuano la loro costante attività di controllo del difficile territorio di competenza. 
I militari della Benemerita piazzese, nella tarda serata di ieri, in ottemperanza dell’ordine di esecuzione per l’espiazione di pena detentiva in regime detenzione domiciliari (art. 47 ter 1 bis o.p. legge 26.07.1975 nr. 354) nr. SIEP 114/2014, emesso in data 24.02.2015 dall’Ufficio Esecuzioni Penali del Tribunale di Enna, hanno tratto in arresto MILAZZO Fabio Cateno, 30enne nato e residente a Piazza Armerina, coniugato, bracciante agricolo, pregiudicato.
Il MILAZZO è stato definitivamente riconosciuto colpevole del reato di falsità in scrittura privata e dovrà scontare mesi dieci di reclusione in regime di detenzione domiciliare.

MILAZZO Fabio Cateno, espletate le formalità di rito, è stato tradotto presso la propria abitazione al regime di detenzione domiciliare a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. 

mercoledì 25 febbraio 2015

Il Pd siciliano in crisi, via in 600

(http://www.lasiciliaweb.it/index.php?id=126600&template=lasiciliaweb)


Inviato da iPhone di Agostino Sella

Murella scrive al presidente Mattarella sui liberi consorzi

Piazza Armerina. Salvatore Murella scrive al Presidente della Repubblica chiedendo il suo aiuto per
l’adesione di Piazza al libero consorzio dei comuni di Catania

Oggetto della missiva: Assoluto rispetto della legge ; la sovranità appartiene al popolo.

Sig. Presidente buona sera sono il portavoce del comitato pro referendum di Piazza Armerina sorto per organizzare tutte le azioni affinchè la mia città potesse aderire al liberi consorzi di comuni di Catania così come voluto dalla legge regionale 8/2014 . In osservanza ai dettami della norma il popolo di Piazza Armerina ha fatto tutto quanto prescritto incluso il referendum confermativo previsto. Adesso la deputazione regionale vorrebbe vanificare tutto e non consentire l'unione dei comuni di Piazza Armerina , Niscemi e Gela al libero consorzio di Catania. Non è giusto prendere in giro il popolo che , nel rispetto assoluto della legge che era stata votata appena 10 mesi fa, aveva deciso di appartenere al libero consorzio dei comuni di Catania Pertanto Le chiedo di aiutarci affinchè la legge venga rispettata ed il popolo si riprenda il suo ruolo e cioè " la sovranità popolare .

Grazie

Salvatore Murella

"Agevolazioni sulla CASA"

Grazie alle nuove norme introdotte dallo "Sblocca Italia" ristrutturare il tuo appartamento, dividere un alloggio grande in due più piccoli o unire alloggi contigui, sia sullo stesso piano che su piani differenti per realizzarne uno più grande, è semplice e veloce: se non modifichi la volumetria complessiva e non intervieni sulla struttura della casa non hai più bisogno del permesso di costruzione, basta una semplice comunicazione di inizio lavori al Comune.

Quando saranno finiti i lavori ricordati di.... LEGGI TUTTO: www.quartieremonte.com

Le aziende del DAS: il Dott. Luca Leanza ci parla della sua azienda farmaceutica a Piazza Armerina

martedì 24 febbraio 2015

Operazione antidroga tra Enna, Piazza Armerina e Agira: arresti e sequestri

ENNA. Gli uomini della 4^ Sezione della Squadra Mobile di Enna – diretti dal Commissario Capo dr.
Alessandro SCARDINA - hanno proceduto all’arresto, in esecuzione di ordinanza di custodia cautelare in carcere emessa dal G.I.P. presso il Tribunale di Enna dr.ssa Luisa Maria BRUNO – su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica dr. Francesco Augusto RIO – di 10 soggetti, fra cui anche una donna, ritenuti facenti parte di una rete criminale operante in territorio di Enna, Agira e Piazza Armerina, dedita al traffico illecito di stupefacenti.

Il provvedimento restrittivo è stato eseguito a carico di:

Lavori pubblici: Canalicchio, via Dolci, e altro

Cena di solidarietà della Prefettura al carcere


Una “Cena al fresco” . E’ questa l’iniziativa promossa dalla Prefettura di Enna su proposta  dell'Onav, Associazione nazionale assaggiatori di vino di Enna. Si tratta di una cena di gala di beneficenza da realizzare nel mese di maggio, presso la Casa Circondariale “Luigi Bodenza”,  il cui ricavato andrà devoluto al fondo indigenti detenuti gestito dai volontari. 


L’idea è stata discussa in una riunione in Prefettura alla quale hanno partecipato oltre al delegato dell’Onav Tommaso Scavuzzo, il direttore della casa circondariale di Enna, Letizia Bellelli, i rappresentanti dell’Istituto professionale di Stato “ Federico II” , della  Federazione Cuochi Ennesi, dell’Associazione Pasticceri ennesi, dell’Anfe regionale, della Coldiretti e della Confartigianato. 

lunedì 23 febbraio 2015

Salvatore Murella mette in guardia ed invita alla mobilitazione. "Vogliamo il rispetto della volontà popolare"

 PIAZZESI
DA  NOTIZIE INFORMALI PROVENIENTI DA  PIU’ PARTI
SEMBRA
CHE CI SIA IN ATTO UNA AZIONE POLITICA  PER VANIFICARE GLI  EFFETTI DELLA  LEGGE REGIONALE 8/14    SUI LIBERI  CONSORZI DI COMUNI  E   L’ADESIONE DI PIAZZA AL LIBERO CONSORZIO  DI CATANIA
MA CIO’ CHE E’ PIU’ GRAVE
SI VORREBBE IGNORARE LA VOLONTA’ POPOLARE ESPRESSA CON I REFENDUM
TUTTO QUESTO SOLO PER SALVAGUARDARE
I COLLEGI ELETTORALI ED I BACINI DI VOTI DEI POLITICI

Le aziende del D.A.S.: Il turismo secondo Ettore Messina: i progetti di SUITE D'AUTORE e dei "Comuni Amici"

Pellegrini verso Medjugorje

Laboratori di cucito della Caritas


Piazza Armerina. La Caritas Diocesana di Piazza Armerina in collaborazione con le diverse parrocchie della Diocesi, ha organizzato laboratori di cucito per le comunità. In molte parrocchie della nostra Diocesi, sono nati alcuni laboratori del Ri.cucire, promossi dalla Caritas Diocesana di Piazza Armerina. L’idea di questi laboratori si inserisce all’interno di un progetto “Insieme per piantare germogli di speranza 2”. Il progetto vuole valorizzare l’impegno e le risorse presenti all’interno delle parrocchie ma soprattutto continuare la collaborazione fattiva tra Caritas Diocesana, parroci e referenti parrocchiali Caritas.

Omicidio a Barrafranca

Barrafranca. In data 21 febbraio 2015, alle ore 18.45 circa in Barrafranca (EN), militari del Comando Provinciale Carabinieri di Enna sono intervenuti in quella Contrada Moli, dove era stato rinvenuto dai propri familiari il corpo senza vita di ZAGARELLA Giuseppe, nato a Barrafranca il 18.08.1947, ivi residente, pensionato, già operatore ecologico, attualmente pastore.
Il corpo dell’uomo è stato ritrovato dai figli dello ZAGARELLA i quali, vedendo rientrare il piccolo gregge senza il padre, lo hanno dapprima ripetutamente chiamato sul cellulare, per poi cercarlo lungo l’itinerario normalmente percorso con il gregge, rinvenendolo infine, in posizione supina, lungo un punto scosceso del terreno.

domenica 22 febbraio 2015

Emergenza maltempo in tutta la Sicilia, case evacuate e soccorsi in mare - Repubblica.it Mobile

http://m.repubblica.it/mobile/r/locali/palermo/cronaca/2015/02/22/news/emergenza_maltempo_in_tutta_la_sicilia_case_evacuate_e_soccorsi_in_mare-107921272/


Inviato da iPhone di Agostino Sella

News Republic: Sudafrica, incendio in una miniera d'oro: 500 uomini intrappolati

Un tuo amico ha condiviso un articolo con te tramite l'applicazione gratuita News Republic :

Sudafrica, incendio in una miniera d'oro: 500 uomini intrappolati
http://n.mynews.ly/!YB.CLjaf


-
Hai sempre desiderato un'app che propone solo le news che ti interessano? Prova News Republic, l'applicazone di news gratuita dal voto migliore sugli store.
http://www.news-republic.com


Inviato da iPhone di Agostino Sella

News Republic: Nigeria, l'esercito caccia Boko Haram da Baga: decine di vittime negli scontri

Un tuo amico ha condiviso un articolo con te tramite l'applicazione gratuita News Republic :

Nigeria, l'esercito caccia Boko Haram da Baga: decine di vittime negli scontri
http://n.mynews.ly/!YB.CLf14


-
Hai sempre desiderato un'app che propone solo le news che ti interessano? Prova News Republic, l'applicazone di news gratuita dal voto migliore sugli store.
http://www.news-republic.com


Inviato da iPhone di Agostino Sella

venerdì 20 febbraio 2015

Arrestato l'ex direttore dell’Ufficio Postale di Valguarnera per peculato e truffa aggravata

Comunicato stampa dei Carabinieri - Compagnia di Piazza Armerina.
"Il 19 febbraio 2015, in Termini Imerese (PA), i Carabinieri della Stazione Carabinieri di Valguarnera Caropepe e della Sezione di Polizia Giudiziaria della Procura di Enna, hanno notificato a SAMMARCO Salvatore, classe 1968, già direttore dell’Ufficio Postale di Valguarnera Caropepe, l’ordinanza di applicazione di Misura Cautelare degli arresti domiciliari emessa dal Tribunale del Riesame di Caltanissetta, diventata esecutiva a seguito della sentenza della Corte Suprema di Cassazione, perché ritenuto responsabile di peculato, truffa aggravata, falsità ideologica commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici, falsità materiale commessa da pubblico ufficiale in atti pubblici e uso abusivo di sigilli, nell’ambito degli investimenti di risparmi dei clienti di Poste Italiane, che fraudolentemente proponeva inesistenti per poi far affluire il denaro sui suoi conti.

Inaugurazione dell'impianto di videosorveglianza

Piazza Armerina. Inaugurazione dell'impianto di videosorveglianza con 21 telecamere in città. Presenti le istituzioni locali, il prefetto sua eccellenza Guida e il Questore Dott. Guarino.

Chi sono

Qualcuno, di cui non ho molta stima, mi chiama "Architetto di Dio". La cosa, però, mi piace. Dicono che sono un architetto eclettico ed un pò anomalo. Il mio lavoro è a metà tra i restauri ed il turismo. Sono cooperatore salesiano e amo Don Bosco. Sono sposato con Cinzia che amo. Abbiamo tre figli, Gabriele Samuele e Gaia. Se vuoi scrivermi ecco la mail architettodidio@gmail.com


___________


"Il senso di inquietudine mi insegue sempre e quando mi pare di aver colto una certezza ricado nell'assoluto smarrimento. Mi chiedo: sono al posto giusto, al momento giusto? Boh! che casino è la VITA e quanto doloroso è questo cammino di scoperta dell'Assoluto che c'è in noi!"

TUTTI GLI ARTICOLI