sabato 20 dicembre 2014

A v’gìlia dî Natàli d’ st’ témp smarrù

Riceviamo e Pubblichiamo

Pubblichiamo una bellissima poesia del poeta, professore Tanino Platania, nella lingua dei nostri padri, un suo componimento sulla Vigilia di Natale e con essa gli auguri a tutti i lettori del "Blog", di "un Santo Natale e....... una vera e sana Vigilia".

D’ mattìngh’,
siddu u sö m’ döna a casiöngh’ d’annè pâ via
a scuntrè cu passìa:
ggh’è cu ciàng,
ggh’è cu rìd,
cu s’ sciarrìa
e cu purmunìa…
…e nudd ch’ pénza a Déu.
Siddu u témp p’cchiulia
...........................................


Cabarettiamo seconda serata (prima parte)

Cabarettiamo seconda serata (seconda parte)

venerdì 19 dicembre 2014

Mercatino di Natale all'Istituto Professionale Matilde Quattrino organizzato per un'...

giovedì 18 dicembre 2014

L'Evento del Giorno

 
da martedì 16 a mercoledì 24 Dicembre
NOVENE NATALIZIE 
per le vie e piazze della Città

Calendario delle Novene leggi tutto su: www.quartieremonte.com


Mercatino di Natale al Professionale Femminile (Contrada Santa Croce) giovedì 18 e venerdì 19 dicembre

In Sicilia più auto che nel resto d'Italia

In Sicilia circolano 616 auto ogni 1.000 abitanti. La provincia siciliana in cui vi è il maggior rapporto tra autovetture circolanti e abitanti è Catania (673,6), seguita da Ragusa (649,1), Siracusa (623,4), Trapani (621,9), Messina (615,1), Agrigento (612,3), Enna (589,2), Caltanissetta (574,4) e Palermo (567,4). Questi i dati elaborati dal Centro Studi Continental su fonti Aci e Istat. In Italia il tasso di motorizzazione è di 608,1 vetture ogni 1.000 abitanti. Se si considerano tutti gli autoveicoli (aggiungendo quindi alle autovetture anche autobus, autocarri e autoveicoli speciali) si arriva a 685,7 veicoli in circolazione ogni 1.000 abitanti. Prendendo in considerazione le sole autovetture, sottolinea il Centro Studi Continental, il dato italiano risulta superiore alla media europea, che secondo Acea (l'associazione dei costruttori automobilistici europei) è di 487 auto ogni 1.000 abitanti. Nell'ambito dell'Unione Europea il dato italiano è inferiore solo a quello del Lussemburgo (663 auto ogni 1.000 abitanti) ed è maggiore di quello tedesco (539), di quello francese (512), di quello spagnolo (476) e di quello del Regno Unito (464).


INVIATO DA REPUBBLICA MOBILE
Visita m.repubblica.it dal tuo telefonino o se hai un iPhone scarica gratis da iTunes l'applicazione di Repubblica Mobile.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2014/12/17/news/in_sicilia_pi_auto_che_nel_resto_d_italia-103123209/




Inviato da iPhone di Agostino Sella

Gesù è nato veramente il 25 dicembre?

Il professore Corrado Gnerre, presidente della Confederazione Civiltà Cristiana risponde alla domanda: Gesù è nato veramente il 25 dicembre?

GUARDA IL VIDEO SU: www.quartieremonte.com

mercoledì 17 dicembre 2014

Papa Francesco compie 78 anni, Tanti Auguri

Il Nobile Quartiere Monte AUGURA a 
Papa FRANCESCO BUON COMPLEANNO
E' ancora vivo il ricordo di quel mercoledì di fine estate, il 27 agosto c.a. quando il nobile quartiere Monte ha partecipato all'Udienza dal Santo Padre in piazza San Pietro.
Egli, oltre a rivolgere il suo benedicente e affettuoso saluto al presidente Filippo Rausa, a mons. Scarcione, al Sindaco Filippo Miroddi e al Vescovo Rosario Gisana, ha manifestato la viva gratitudine a tutti i quartieranti giunti a Roma, invocando la santa benedizione al nobile Quartiere Monte ed la città di Piazza Armerina.  
 

Don Ciotti: “Le mafie sono tornate più forti di prima. Basta stare a guardare” – Video Il Fatto Quotidiano TV



Inviato da iPhone di Agostino Sella

Ecco l'ultimo tesoro di Matteo Messina Denaro. Ora il superlatitante di Cosa nostra fa l'olio doc

Gli affari continuano ad essere  il chiodo fisso di Matteo Messina Denaro, l'uomo delle stragi che da vent'anni sembra imprendibile. Dopo i parchi eolici, è approdato agli uliveti che abbondano nel cuore del suo regno, la provincia di Trapani. Naturalmente, grazie ai soliti insospettabili prestanome. E così il fantasma di Cosa nostra è diventato il produttore di un olio dal gusto raffinato. Questo svelano le ultime indagini condotte dal Gico del nucleo di polizia tributaria di Palermo e dai carabinieri del Ros. E per i fedeli imprenditori al servizio del padrino è scattato l'ennesimo sequestro di beni e società, che ammonta a venti milioni di euro. I provvedimenti sono stati emessi dalle sezioni Misure di prevenzione dei tribunali di Palermo e Trapani. L'ultimo business di Messina Denaro ruotava attorno all'oleificio della società "Fontane d'oro sas", una realtà importante del settore. Ufficialmente era intestata a due fratelli imprenditori di Campobello di Mazara, in realtà sarebbe stata diretta da uno dei fedelissimi della primula rossa, Francesco Luppino, che dava disposizioni dal carcere attraverso la moglie. Dopo le prime indagini e un sequestro, l'imprenditore trapanese Aldo Di Stefano si sarebbe prodigato per far trasferire due rami dell'azienda "Fontane d'oro" ad altri prestanome. Era l'ennesimo stratagemma per coprire la gestione di Luppino, l'uomo di Messina Denaro. "Il contrasto patrimoniale resta la via maestra per la lotta alla mafia", dice il generale Giancarlo Trotta, comandante provinciale della Guardia di finanza di Palermo. "E lo facciamo mettendo a sistema le professionalità maturate da più forze di polizia nel corso di questi ultimi anni". I sigilli sono scattati anche per un società che si occupa di edilizia e di movimento terra. Era dell'imprenditore Antonino Lo Sciuto, già finito in manette nel dicembre scorso con l'accusa di aver gestito per conto della mafia trapanese alcune commesse pubbliche nella zona di Castelvetrano, la roccaforte di Messina Denaro. L'azienda di Lo Sciuto ha gestito le opere di completamento del Polo Tencologico di contrada Airone, a Castelvetrano, e i lavori per le piazzole del parco eolico "Vento Divino", che sorge nel comune di Mazara del Vallo. Le intercettazioni dicono che i proventi di questi lavori sarebbero serviti per finanziare la latitanza dell'ultimo grande capomafia in libertà. "Noi proseguiamo nella sistematica attività di spoliazione patrimoniale a carico di quei soggetti che sono ritenuti più vicini a Matteo Messina Denaro", spiega il colonnello Francesco Mazzotta, comandante del nucleo di polizia tributaria di Palermo. Il pool di magistrati coordinati dal procuratore aggiunto Dino Petralia, che coordina le misure di prevenzione, ha già un intenso programma di lavoro con la Guardia di finanza. Gli ultimi provvedimenti di sequestro hanno raggiunto anche gli imprenditori Giovanni Filardo e Mario Messina Denaro, cugini del latitante; poi, Girolamo Cangialosi e Francesco Spezia, pure loro attivi imprenditori ritenuti prestanome del clan.


INVIATO DA REPUBBLICA MOBILE
Visita m.repubblica.it dal tuo telefonino o se hai un iPhone scarica gratis da iTunes l'applicazione di Repubblica Mobile.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2014/12/15/news/ecco_l_ultimo_tesoro_di_messina_denaro_ora_il_superlatitante_fa_l_olio_doc-102892154/




Inviato da iPhone di Agostino Sella

Il Pd riscopre il Cencelli, i fedelissimi negli assessorati

Il Pd siciliano ricicla il vecchio manuale Cencelli delle spartizioni e piazza una serie di fedelissimi negli uffici di gabinetto del Crocetta-ter. A ogni deputato, esclusi quelli con incarichi all'Ars, la possibilità di indicare un nome da piazzare negli assessorati: tra i beneficiari anche dirigenti e e dipendenti cassintegrati del partito. Una spartizione  di posti motivata dal segretario del Partito democratico Fausto Raciti con la necessità di innervare politicamente il governo Crocetta, per creare un raccordo forte tra partito e amministrazione. L'ARTICOLO COMPLETO SUL GIORNALE IN EDICOLA  


INVIATO DA REPUBBLICA MOBILE
Visita m.repubblica.it dal tuo telefonino o se hai un iPhone scarica gratis da iTunes l'applicazione di Repubblica Mobile.

http://palermo.repubblica.it/cronaca/2014/12/16/news/il_pd_riscopre_il_cencelli_i_fedelissimi_negli_assessorati-103007485/




Inviato da iPhone di Agostino Sella

domenica 14 dicembre 2014

TriscelArte a Piazza Armerina: tra la Villa Romana del Casale a Palazzo Trigona

Torna TRISCELARTE alla Villa Romana del Casale con una imperdibile novità per gli amanti del turismo culturale.

Nei giorni festivi 14, 21, 26 e 28 del mese di Dicembre l’orario di apertura della Villa Romana del Casale sarà prolungato fino alle ore 19,30 (chiusura biglietteria ore 18,30).

Inoltre, durante gli stessi giorni, sono previsti dei tour guidati gratuiti all’interno del Palazzo Trigona, antico e prezioso edificio nobiliare e sede attuale degli uffici amministrativi della Villa, nel suggestivo centro storico di Piazza Armerina. Le visite saranno a cura delle guide turistiche accreditate al Museo e saranno organizzate, durante le giornate, nel corso di due fasce orarie: dalle ore 9.30 alle 13.00 e dalle 17.00 alle 19.30.
Durante la visita, gli ospiti di Palazzo Trigona, negli stessi orari, potranno beneficiare, nella sala conferenze, della visione dei video promozionali e divulgativi acquisiti con le attività istituzionali del Museo della Villa negli anni precedenti.


Questo è il link per l'evento su Facebook: https://www.facebook.com/events/821246664607432/

sabato 13 dicembre 2014

L'Istituto Industriale di Piazza Armerina festeggia il 150°anno

Prima serata di Cabarettiamo (seconda parte)

Prima serata di Cabarettiamo (prima parte)

Finalmente la differenziata è realtà!

Finalmente la differenziata è realtà. Ci siamo arrivati in ritardo ma ci siamo arrivati. Chi ha il barbaro coraggio di criticare vuole proprio male al nostro paese.

Inviato da iPhone di Agostino Sella

Campagna di solidarietà della Caritas diocesana.

 

La facile demagogia sui centri di accoglienza per creare tensione sociale

Siamo rimasti indignati dalle dichiarazioni di Fabrizio Tudisco su La Sicilia che continua a dire e scrivere cose inesatte solo con lo scopo di creare tensione sociale e fare demagogia con i migranti.

COMUNICATO STAMPA
Le dichiarazioni di Fabrizio Tudisco sulla vicenda dei migranti sono prive di ogni fondamento. Proprio lui che lo scorso settembre era seduto fianco a fianco con Gianni Alemanno che è il primo implicato nell’affare di “mafia capitale”, dovrebbe tacere. Stiamo valutando di passare le carte ai nostri legali per verificare eventuali diffamazioni. Purtroppo, alcuni non dimostrando onestà intellettuale cavalcano a sproposito la vicenda per mettere “zizzania”, fare di tutta l’erba un fascio, assumendo atteggiamenti ondivaghi, con lo scopo di provocare tensioni sociali e scontri tra migranti e cittadini.

Si è svolto ieri al Teatro Garibaldi il festival del cabaret dal titolo “Cabarettiamo”,

Si è svolto ieri al Teatro Garibaldi il festival del cabaret dal titolo "Cabarettiamo", uno dei primi lavori organizzativi di Andrea Lombardo,  esperto del sindaco per lo Sport, Turismo e Spettacolo. Quello di ieri è stato il primo dei due appuntamenti, con ingresso gratuito, il secondo  è fissato per giorno 18 Dicembre sempre alle ore 21,00.  Si tratta di un concorso aperto a tutti, senza limiti di età, al quale possono partecipare cabarettisti, comici, bazellettieri, e fantasisti. Una giuria di professionisti  selezionerà i finalisti e dopo l'epifania consegnerà un premio di euro 500,00 al primo classificato, oltre a garantirgli l' inserimento  negli eventi dell'estate armerina2015, nonché la partecipazione  alla finale nazionale del festival del cabaret d'Italia presso il Palacultura di Messina. Davanti ad un teatro pieno e ad un pubblico entusiasta, confermano la loro alta qualità di simpaticissimi presentatori Andrea Lombardo, Angelo Franzone e Mariangela Turi, maestra di ballo, con il loro houmor coinvolgente e con punte di comicità esilarante. 

venerdì 12 dicembre 2014

Natale a Piazza Armerina prima serata del Festival del cabaret al teatro...

Turista nella tua città. 6 cose da fare a Piazza Armerina a costo zero


In tempo di crisi e con il Natale alle porte, vale la rigida regola: “usare il portafogli solo in caso di emergenza!”

Si rinuncia a qualche cena, magari ad una serata al cinema o in discoteca, weekend fuori e shopping compulsivo. E quindi, cosa resta da fare?
Vivere a Piazza Armerina, per fortuna, significa trovarsi in una cittadina, ricca di................Leggi tutto: www.quartieremonte.com

giovedì 11 dicembre 2014

Festeggiamenti di Santa Lucia


C.S.R. - A.I.A.S. – O.N.L.U.S. Piazza Armerina
Diversamente insieme
Santa Lucia “ C’a Vampa e a Cuccìa”
XII Edizione
13 dicembre 2014
PROGRAMMA
Ore 15.00 - Arrivo partecipanti e benvenuto da parte dei ragazzi del Centro Diurno
Ore 15.45 - Chiesa Sant'Antonio - Celebrazione Eucaristica Presieduta da S.E. Moms. Rosario Gisana – Vescovo Diocesi Piazza Armerina -
Ore 17.00 - Saluto del presidente del C.S.R. Sergio Lo Trovato e del Sindaco Dott. Filippo Miroddi

My big staff a Piazza Armerina

"RACCOLTA DIFFERENZIATA" sentiamo le domande dei cittadini cosa rispo...



Incontro con la Tekra per la raccolta differenziata

Si comunica che giorno 14 Dicembre, alle ore 20:00, presso la sala convegni di  Sant' Anna, si terrà un incontro pubblico con i rappresentanti della Ditta TEKRA, relativamente all'avvio della raccolta differenziata che avrà inizio giorno 15.12.2014 .Sarà presente l'Amministrazione e S.E. il Vescovo.
La segreteria del Sindaco

mercoledì 10 dicembre 2014

Immigrazione: accoglienza o business ? L'esperienza dell'Ostello del Borgo raccontata ai ragazzi del "Liceo Scientifico"

L'associazione Don Bosco 2000 e l'Ostello del Borgo non sono oggetto delle intercettazioni romane sui migranti. Si tratta di altre strutture.

A nome dell'associazione Don Bosco 2000 e dello Staff che lavora all'Ostello del Borgo nell'accoglienza dei migranti, tengo a sottolineare, che la nostra struttura e la nostra Associazione non sono oggetto delle intercettazioni romane. 
Nelle intercettazioni di Odevaine, stretto collaboratore di Veltroni, uomo storico del PD, si parla di strutture che nulla hanno a che vedere né con l'Ostello del Borgo e neanche con l'Associazione don Bosco 2000.
Se avete un po' di tempo leggetevi le intercettazioni



Chi sono

Qualcuno, di cui non ho molta stima, mi chiama "Architetto di Dio". La cosa, però, mi piace. Dicono che sono un architetto eclettico ed un pò anomalo. Il mio lavoro è a metà tra i restauri ed il turismo. Sono cooperatore salesiano e amo Don Bosco. Sono sposato con Cinzia che amo. Abbiamo tre figli, Gabriele Samuele e Gaia. Se vuoi scrivermi ecco la mail architettodidio@gmail.com


___________


"Il senso di inquietudine mi insegue sempre e quando mi pare di aver colto una certezza ricado nell'assoluto smarrimento. Mi chiedo: sono al posto giusto, al momento giusto? Boh! che casino è la VITA e quanto doloroso è questo cammino di scoperta dell'Assoluto che c'è in noi!"

TUTTI GLI ARTICOLI