sabato 25 ottobre 2014

Sostiene solo due esami e invita i parenti alla laurea, proclamazione finisce in lite ad Enna

http://www.amsicilia.it/2014/10/24/sostiene-solo-due-esami-e-invita-i-parenti-alla-laurea-proclamazione-finisce-in-lite-ad-enna/


Inviato da iPhone di Agostino Sella

LinuxDay 2014, è la festa del software libero








Si rinnova per il 2014 il giorno interamente dedicato al sistema operativo open source Linux. Oltre 90 eventi in tutta Italia per far conoscere i vantaggi e le opportunità dei software e delle infrastrutture aperte: Install fest (per chi vuole installare), Restart party (per chi vuole 'riavviare' un dispositivo elettronico rotto) e tanti incontri a tema
 


OGGI in Italia sale sul palcoscenico Linux, il sistema operativo libero e open source alternativo a Microsoft Windows e Apple OS X. Appassionati, curiosi e amatori sono chiamati dalla Italian Linux Society (ILS) a festeggiare l'informatica libera e gratuita, non solo per toccare con mano le potenzialità dei software nati dalla collaborazione di centinaia di sviluppatori sparsi in tutto il mondo, ma anche per ragionare su un altro modo di cultura aperta e condivisione. Le regole degli organizzatori sono poche e semplici: ingresso libero e gratuito e disponibilità a spiegare al grande pubblico i vantaggi, non solo economici, di usare software open source. Ad ospitare gli eventi, che quest'anno sono 93, ci saranno scuole, università, associazioni e l'elenco completo è disponibile sul sito ufficiale gestito dalla ILS.

Protagonista comune di ogni evento sarà, appunto, Linux (o GNU/Linux, come vorrebbero i puristi), il sistema operativo creato da Linus Torvalds "solo per divertimento" nei primi anni Novanta. Sebbene irrilevante nel panorama dei computer domestici (è installato su poco più dell'1 per cento dei computer nel mondo), è alla base dei milioni di smartphone Android (84,7% del mercato) ed è leader nelle infrastrutture Cloud. Linux è tuttavia solo la punta dell'iceberg di un movimento, quello del software libero, che spazia dalla tecnologia, alla società, al rapporto con l'informazione, alla privacy. Lo stesso Mark Shuttleworth, il creatore di Ubuntu, la più diffusa versione di Linux, disse una volta che "il software libero è più grande di Linux, è più grande di un singolo progetto: è nella sua globalità che cambierà il mondo".



Ubuntu, di cui in questi giorni stata rilasciata la versione del decennale, sarà così solo una delle protagoniste del LinuxDay. A Roma il Roma2LUG organizza laboratori, talk e tornei di videogiochi a partire dalle 9 e 30 presso la facoltà di Ingegneria dell'Università Tor Vergata. A Milano l'evento è ospitato  dalla Società d'Incoraggiamento d'Arti e Mestieri (SIAM) e sarà aperto da una relazione dell'ex senatore Fiorello Cortiana dedicata alla "Forza delle comunità per la libertà digitale". Previsti per tutta la giornata laboratori per studenti e grande pubblico. A Firenze l'appuntamento è diviso in tre sedi: alla mattina (Murate, piazza Madonna della Neve) sono previsti interventi su privacy, libertà digitali, cloud private; nel pomeriggio (Impact Hub, via Panciatichi) si proverà a programmare siti e applicazioni Web solo con software libero; tutto il giorno (Exfila, via Leto Casini) si parlerà di programmazione, reti wireless libere, programmi di certificazione Linux. Eventi sono previsti anche a Napoli (Osservatorio Astronomico di Capodimonte, Salita Moiariello), Palermo (Teatro Gregotti della Facoltà di Lettere), Venezia (Casa delle Associazioni, Zelarino).
A Torino il Linuxday è, come sempre, ricco di eventi. Install fest (per chi vuole installare Linux), restart party (per chi vuole 'riavviare' un dispositivo elettronico rotto) e 20 interventi suddivisi in cinque diverse tracce: dagli Open Data allo sviluppo per Android, dai "Primi passi con Linux" alla videosorveglianza con il micro-computer RaspberryPi. L'appuntamento è, a partire dalle 14, presso la Cittadella Politecnica.

Al LinuxDay di Bologna si parla (dalle 10 al CNR) di "Open Data e Open Source per 'Confiscati Bene'", uno sguardo tecnologico all'associazione che promuove la trasparenza nel riuso dei beni confiscati alle mafie attraverso raccolta, monitoraggio e analisi dei dati riguardanti i beni stessi; alle 11 viene presentato Techiewear Walkeo, una tuta progettata da docenti e studenti dell'Istituto Industriale della città che, attraverso un'app per smartphone, monitora le attività fisiche e calcola la soglia di rischio cardiaco. Da segnalare anche gli eventi di Pisa, con un'intera area dedicata all'hardware "aperto" a dimostrare l'efficacia del modello open source anche nel campo della stampa 3D e nella progettazione di micro-computer, di Verona, per esplorare il "lato oscuro della rivoluzione digitale"; di Belluno, con un intervento dedicato all'applicazione del modello open source nella fisica (sub)nucleare.

La vera cifra del Linuxday è sempre stata comunque la ricchezza delle declinazioni del tema principale. Sparsi un po' su tutto il nostro paese ci sono eventi dedicati alle licenze libere da copyright (a Fabriano, Caserta, San Marco Argentano, Aosta), ai progetti di schede informatiche a basso costo come Arduino (Enna, Mantova, Modena) o Raspberry Pi (Catanzaro, Bologna, Magione, Campagnano di Roma), all'open source nelle scuole e nella didattica (Belluno, Grosseto, Matera); a Bitcoin, la criptovaluta "aperta" che garantisce il possesso e il trasferimento anonimo di denaro (Bergamo e Napoli).

Grande spazio quest'anno è dedicato a Ninux, la community italiana che mira a creare una rete wireless libera, indipendente e di proprietà delle persone. Se ne parla, tra le altre città, a Catanzaro, Firenze e Avola. Per il diritto all'oblio appuntamento a Genova, per gli Open Data a Dueville mentre a Magione (Perugia) va di scena l'esperienza della migrazione delle PA umbre a software libero.

Vittoria della squadra dei migranti I RAGAZZI DELL'OSTELLO

Grande soddisfazione per l'associazione Don Bosco 2000
che alla seconda giornata del campionato nella categoria Senior della "Sant'Antonio Cup 2014-2015" ha visto la vittoria della squadra I RAGAZZI DELL'OSTELLO, formata dai migranti ospitati presso il centro di accoglienza Ostello del Borgo. Una partita emozionante che segna un grande momento di integrazione di un gruppo di ragazzi del Gambia, da pochi mesi arrivati a Piazza Armerina, che grazie ai finanziamenti del progetto SPRAR hanno la possibilità di svolgere una sana attività sportiva e partecipare ad un torneo di calcio a 5 che è ormai una tradizione a Piazza Armerina.

Il Grottacalda Basket di Piazza Armerina e il suo allenatore Maurizio Ba...

Ora solare 2014 in Italia





L'ora solare torna in Italia nella notte tra sabato 25 Ottobre e Domenica 26 Ottobre: le lancette si sposteranno di 1 ora indietrodalle 3.00 alle 2.00 di notte
Avremo l'opportunità, quindi, di dormire un'ora in più. La sera farà buio prima, ma al mattino avremo più luce.

Tutta l'Unione Europea segue l'ora solare che entra in vigore l'ultima domenica di Ottobre e termina l'ultima domenica di Marzo. L'ora solare scatta contemporaneamente in tutta Europa.

venerdì 24 ottobre 2014

Fwd: APRE PALAZZO TRIGONA


Ieri pomeriggio in aula consiliare l'Architetto Rosa Oliva, direttore del Parco archeologico Villa Romana del Casale, rispondendo all'invito ad esprimersi in merito all'interrogazione della consigliera Saffila sulla testa di dama flavia e sulle condizioni del Triclinium ha dato un importante annuncio, atteso da tempo da tutta la città.  "La mostra che stiamo portando avanti e che contiamo di inaugurare ai primi di dicembre a Palazzo Trigona prende il nome nuovo di "LA NUOVA VILLA ROMANA DEL CASALE: MARMI, CERAMICHE E MONETE DAL IV AL XII SECOLO". Il perché di questa nuova intitolazione è presto detto: la mostra nasce per due motivi, uno perché la Città di Piazza Armerina rivendicava e voleva fortemente la riproposizione della mostra spostata da Monte Prestami verso la sede di Palazzo Trigona, e secondo perché era giusto dopo il rientro dei reperti archeologici dal Museo Archeologico di Agrigento che parte del materiale degli scavi Gentili, materiale che era ancora tenuto lì, avvenuto nel 2010 potesse essere oggetto di una selezione dei pezzi più belli, e inserito nella mostra che così riceve un aggiornamento dal punto di vista scientifico. La nuova mostra non solo esporrà questi pezzi, li ospiterà di diritto insieme alla testa di Ercole fanciullo e alla testa di dama flavia." Rosa Oliva corregge le informazioni errate della consigliera Saffila, informando tutti che occorre fare chiarezza: " E' giusto chiarire però che la testa non si trova al Museo Varisano di Enna, perché sembrerebbe quasi che noi abbiamo un nostro reperto esposto in un altro museo, peraltro a Enna e da tanti anni. Non è così, perché la testa fu ritrovata dopo il trafugamento e posta sotto sequestro giudiziario. Come tale è detenuta presso una camera blindata alla Soprintendenza di Enna, e solo con permessi dell'autorità giudiziaria la testa è stata in mostra al Museo Varisano solo per due mesi da luglio a settembre 2011, in circostanza dell'inaugurazione e della riapertura del museo medesimo. Con la stessa procedura, dietro autorizzazione del magistrato avremo la testa di dama flavia presso il Palazzo Trigona. "

La la casa per donne vittime di violenza di Donne Insieme

Ieri pomeriggio alla Sala delle Luci il Sindaco Filippo Miroddi e le consigliere Rosa Betto, Alessia Di GiorgioIvana Terranova e Federica Castrogiovannihanno ricevuto la gradita visita di Maria Grasso, presidente di Donne Insieme "Sandra Crescimanno". Un incontro importante perchè Maria Grasso ha ufficializzato l'apertura imminente di una casa di accoglienza per donne vittime della violenza di genere. Il 15 settembre infatti è stato firmato a Roma un permesso speciale con cui viene ceduta la casa cantoniera dell'ingresso sud di Piazza Armerina in comodato d'uso decennale proprio all'associazione piazzese, riservandosi l'ANAS solo qualche piccolo locale a uso deposito. Si tratta di un immobile nuovo, luminoso, dignitoso, di circa 415 mq destinato a una causa nobilissima: accogliere le donne vittime di violenza o sole con figli minori, e non solo residenti nel nostro territorio ma provenienti anche da altre provincie e addirittura regioni. La casa di Piazza Armerina infatti è una delle poche in Italia specifica per questo target, in grado di soddisfare i requisiti della prima accoglienza delle donne in queste gravi situazioni avviando le procedure e i servizi conseguenziali a questo tipo di problema. L'IKEA arrederà a sue spese interamente la casa, occupandosi come azienda proprio di progetti sociali e rispondendo alla richiesta inoltrato proprio dall'associazione Donne insieme. Un progetto dunque che parte sotto i migliori auspici e che trova nel Sindaco Miroddi un interlocutore disponibile e attento nel seguire tutti futuri sviluppi. L'assessore Alessia Di Giorgio a giorni attiverà dei canali di aiuto, nei limiti delle possibilità del bilancio comunale. Nello specifico si adopererà al fine di attuare una convenzione con l'associazione Donne insieme per fornire gratuitamente tutti quei servizi di pertinenza comunale.

giovedì 23 ottobre 2014

COMUNICATO STAMPA. LIBERI CONSORZI: INCONTRO CON IL PRESIDENTE DELL’ARS GIOVANNI ARDIZZONE











“Prendo atto delle legittime richieste dei rappresentanti dei comuni presenti”, queste le parole del Presidente dell’ARS On. Giovanni Ardizzone a seguito delle richieste di “garanzie” avanzate da parte dei comuni che, nel pieno rispetto della L.R. 8/14, hanno fatto le delibere di adesione ad altro consorzio e hanno celebrato o stanno per celebrare i referendum confermativi.

Presenti all’incontro, svoltosi ieri pomeriggio a Palazzo dei Normanni, l’On. Giuseppe Federico, promotore dell’incontro su richiesta del CSAG, Il Sindaco di Piazza Armerina, Filippo Miroddi, Il Sindaco di Capizzi, Giacomo Purrazzo, il Consigliere di Piazza Armerina Salvatore Alfarini, i componenti del CSAG Filippo Franzone, Giulio Cordaro, Carmelo Tandurella, Danilo Cacioppo, Enzo Mondello, i componenti del Comitato Pro Referendum Piazza Armerina Salvatore Murella, Patrizio Roccaforte.
Il Sindaco di Niscemi Francesco La Rosa ed il Sindaco di Gela Angelo Fasulo, erano entrambi rappresentati dai cittadini di Gela.

Al Presidente ARS è stato rappresentato che il recepimento della Legge n.56 del 7 aprile 2014, denominata Delrio, non trova contrarie le comunità se saranno fatte salve le iniziative attuate, nel pieno rispetto della Legge 8/14, interpretando la volontà popolare e purchè venga mantenuto l’impianto originario di 3 Città Metropolitane e almeno 9 Liberi Consorzi.

Il Sindaco di Piazza Armerina ha ricordato che, il processo è iniziato ancor prima della L R 8/14, quando Piazza Armerina ha lasciato l’ATO ambiente di Enna per aderire alla SRR di Gela, e che il processo in corso è irreversibile.

Il Consigliere Alfarini ha rimarcato che le amministrazioni hanno agito sulla base delle regole dettate dalla legge e che, pertanto, non si può ignorare la scelta fatta dai Consigli Comunali e dai Cittadini che hanno confermato, con il referendum, le loro delibere.

Il Sindaco di Capizzi, avvocato, ha ribadito la legittimità dei referendum già celebrati e che i comuni che ancora non li hanno celebrati lo faranno nei tempi dettati dalla legge.

È stato rimarcato dai componenti del Comitato Pro referendum di Piazza Armerina che la scelta attuata ha radici storiche e sociali ben precise ed è stato rivendicata altresì l’innegabile vicinanza, non solo fisica, a Gela, Niscemi, Caltagirone, Mirabella I., San Cono, San Michele di Ganzaria e Butera, e la volontà di condividere lo sviluppo futuro con questi comuni.

I componenti del CSAG, hanno ricordato che, già nel 2010-2011 è stata condotta la prima proposta di Legge popolare (DDL 611 XV legislatura), supportata da 18.655 cittadini-elettori, per dare autonomia all’area gelese, proposta non accolta dal Parlamento regionale. Oggi, completato l’iter della LR 8/14, per la costituzione dei Liberi Consorzi, non si può nuovamente mortificare i territori siciliani, che hanno democraticamente e liberamente scelto un nuovo ente intermedio.

Il dibattito è stato cordiale e produttivo ed è stata dichiarata la disponibilità a risolvere i problemi nell’interesse collettivo delle comunità e dei cittadini.
In questa sede è nata l’dea di svolgere un convegno sull’argomento, che ha trovato la disponibilità del Presidente ARS, Giovanni Ardizzone. Il Sindaco ed i componenti della delegazione di Piazza Armerina, si sono subito offerti per organizzare l’evento nella Città dei Mosaici, baricentrica rispetto agli altri comuni.

Le comunità si sono espresse, le delibere sono state prodotte, i referendum, in alcuni casi sono stati già svolti, il tutto nel pieno rispetto delle Leggi vigenti. Riteniamo pertanto che sia stato acquisito un pieno diritto e che ora sia venuto il tempo di metterlo in pratica. C’è bisogno di fare bene ed in fretta, le comunità scalpitano, per iniziare una nuova storia.

           


23 ottobre  2014      


Filippo Franzone
Coordinatore Comitato per lo Sviluppo dell’Area Gelese
Unione di Associazioni
Presidente comitato Progetto Provincia
Salvatore Murella
Portavoce Comitato Pro Referendum Piazza Armerina



mercoledì 22 ottobre 2014

Una giornata con la DEA. Aidone 25-26 settembre




Mauro Mirci e i suoi libri

Studio e relax all'estero per gli alunni dell'IIS "E. Majorana" di Piazza Armerina


Grazie a due profetti straordinari PON C1 2007/2013, studiare l’inglese e il francese sarà davvero un piacere.

Sono partiti martedi 21 ottobre, con due voli di linea Alitalia diretti a Parigi e Londra, 30 studenti dell'ITI e dell'ITAS che per tre settimane seguiranno un percorso di studio all'estero finanziato dal Fondo Sociale Europeo - PON C1 2014.
I due percorsi  - "We can work it out" e "La France et nous" - sono stati finanziati ad Aprile 2014 e l'arrivo del nuovo Dirigente Scolastico Prof.ssa Lidia Di Gangi, reggente all'IIS "E. Majorana" di Piazza Armerina dal 4 settembre scorso, ha impresso alla realizzazione dei due progetti una decisiva e positiva svolta.

Miroddi: "le dimissioni di Sammarco sono poco chiare".

Dopo le improvvise dimissioni di Filippo Sammarco il sindaco Miroddi dice la sua.
Miroddi dice di Sammarco:
"Mi chiedo a quali divergenze di natura politica lui faccia riferimento, anche perché lui non ne parla"

DIMISSIONI POCO CHIARE
La sera del 17 ottobre viene consegnata brevi manu al Sindaco Filippo Miroddi una lettera di dimissioni da parte dell’ass. Sammarco, sottoscritta anche dai consiglieri dell’UDC La Mattina, Velardita, Castrogiovanni. Le motivazioni presentate sono “politiche”, si allude a tensioni nei rapporti fra Sammarco e il Sindaco, tali da costringere il primo a rassegnare le dimissioni.

I docenti del Liceo Scientifico scrivono a Matteo Renzie manifestano dissenso e preoccupazione

ISTITUTO DI ISTRUZIONE SUPERIORE “GEN. A. CASCINO”
Liceo Ginnasio “A. Cascino” – Liceo Scientifico “V. Romano”
Piano S. Ippolito, 3 – 94015 PIAZZA ARMERINA EN –tel.0935-683061


PIAZZA ARMERINA, 21 ottobre 2014 
Lettera aperta al Presidente del Consiglio
Matteo Renzi

lunedì 20 ottobre 2014

All'asl di Enna è vietato parlare ai giornalisti

Nasce “Don Bosco island”, associazione salesiana siciliana per l’accoglienza dei migranti.


Comunicato Stampa
Ieri è nata "don Bosco island”, l’associazione temporanea di scopo tra i salesiani di don Bosco, le Figlie di Maria Ausiliatrice, le ong salesiane Vis e Vides, i Salesiani per il Sociale (Federazione SCS/CNOS), e le associazioni regionali Don Bosco 2000 e Metacometa.
All’atto della firma, presso la sede ispettoriale di via Cifali a Catania, erano presenti l’economo ispettoriale degli SDB, Enzo Ferrarella, l’ispettore dei salesiani don Pippo Ruta, la vicaria ispettoriale delle FMA Suor Gina Sanfilippo, Agostino Sella per il VIS, Sebastiana Messina per il VIDES, don Luigi Calapaj per l’SCS, Cinzia Vella l’associazione Don Bosco 2000 e Salvatore Adamo per l’associazione Metacometa. 

Ncd. Speranza dice la sua

La parola predominante è il no! In questi giorni tra simpatizzanti e sostenitori del Nuovo centro Destra non si parla d’altro che della indecente proposta del sindaco Miroddi di superare i contrasti che hanno diviso per un anno i tre consiglieri comunali eletti nella sua coalizione e poi transitati nel Partito di Alfano. Miroddi non ha esitato a prendere scorciatoie, ha contattato singoli esponenti del partito e fatto intravedere la sua disponibilità a distribuire poltrone e strapuntini. Si sono mossi improbabili mediatori: il sindaco avrebbe riconosciuto di aver sbagliato tutte le mosse che portarono fuori dalla maggioranza il gruppo di Curcuraci, forte di tre consiglieri comunali. Adesso vorrebbe riparare, chiede scusa, si umilia; sogna di tornare a guidare la coalizione che sedici mesi fa era uscita vincitrice al ballottaggio.

“Viva!”, la settimana per la rianimazione cardiopolmonare anche a Piazza...

domenica 19 ottobre 2014

La resistenza delle donne curde per la libertà del mondo. Incontro presso la sede No MUOS di Niscemi


Emozionante incontro con due esponenti della resistenza curda presso la sede No MUOS di Niscemi: Havin Guneser (Edizioni Iniziativa Internazionale per la libertà di Ocalan) e Yilmaz Orkan (UIKI-ONLUS Ufficio informazione del Kurdistan in Italia) hanno illustrato l'attuale situazione a Kobane e nell'intero Kurdistan Occidentale, soffermandosi sulle vicende di un popolo martoriato che da secoli lotta per la propria autodeterminazione.
"In queste ore drammatiche, le milizie curde si battono coraggiosamente contro la violenza feroce e totalitaria dell'IS, lo Stato Islamico nato e cresciuto grazie alle potenze occidentali per la destabilizzazione di tutto il Medioriente.

sabato 18 ottobre 2014

Violenza, minaccia e danneggiamento seguito da incendio. I Carabinieri notificano l’obbligo di dimora a due giovani.

I Carabinieri della Stazione di Pietraperzia, dipendenti dalla Compagnia di Piazza Armerina, continuano la loro costante attività di controllo del difficile territorio, dove l’Arma è l’unico presidio della Forze dell’Ordine.

Sicilia, l'Assemblea regionale lavora un'ora a settimana e costa 27 euro al minuto - Il Fatto Quotidiano

http://www.ilfattoquotidiano.it/2014/10/17/sicilia-lassemblea-regionale-lavora-unora-a-settimana-e-costano-27-euro-al-minuto/1159166/#.VEIdBYjyeOU.mailto


Inviato da iPhone di Agostino Sella

France 3 presenta: Le grand tour - Norvège, Normandie, Sicile : des Vikings aux Normands



In anteprima assoluta, il blog del nobile quartiere Monte, ha il piacere di presentare il servizio della Tv di Stato francese “France 3” realizzato questa estate a Piazza Armerina appositamente per il Palio dei Normanni, e trasmesso in Francia qualche giorno fa, mercoledì 15 ottobre. 

Il programma dal titolo: Le grand tour - Norvegia, Normandia, Sicilia: dai Vichinghi ai Normanni - descrive la storia dei vichinghi, un popolo temibile e temuto che ha fatto tremare il mondo tra il VIII e l’ XI secolo. 

Leggi tutto e Vai al Video: 

www.quartieremonte.com


venerdì 17 ottobre 2014

L’associazione Don Bosco 2000 a Bratislava per i convegno “Brace for Impact” organizzato da Don Bosco YouthNet

L’associazione Don Bosco 2000 continua il suo impegno a livello internazionale attraverso la partecipazione al convegno organizzato da Don Bosco YouthNet dal titolo “Brace for Impact” che si sta svolgendo a Bratislava (Slovacchia) dal 16 al 19 ottobre. L’associazione ha inviato nella capitale slovacca la dott.ssa Gabriella Giunta, progettista dell’associazione, con particolare attenzione alla progettazione europea, per illustrare le attività dell’associazione Don Bosco 2000 all’interno della rete salesiana europea. Ben 26 partecipanti da 11 paesi europei, che sono stati selezionati per il loro curriculum e per l’impegno forte dell’associazione per cui lavorano.

L'associazione "Progetto Piazza Armerina" scrive al sindaco Miroddi


Continuando nell’impegno propositivo che ha dato origine alla costituzione dell’Associazione,così come annunciato nella prima pubblicazione del progetto, rappresentiamo alcuni aspetti e condizioni del nostro patrimonio culturale - architettonico e su questo patrimonio vogliamo confrontarci per essere smentiti o per essere ascoltati per valorizzarlo “INSIEME”.
Le parole “partecipazione – collaborazione” saranno i termini più ricorrenti nel nostro frasario. Piazza Armerina avrà in futuro solo se lavoreremo insieme. Lavorare insieme per sconfiggere le difficoltà le incomprensioni, i piccoli egoismi, le miopi visioni che non ci lasciano scrutare ben altri orizzonti, quella miopia che ci lascia vedere solamente il “niente”. Fortunati coloro che riescono a guardare lontano e riescono a costruire un avvenire sicuro per la propria comunità. 

Bianco e nero...si può

giovedì 16 ottobre 2014

Gli Allievi della Studentesca Armerina sabato 18 incontrano al S.ippolito l'Enna.






"Non è certamente il miglior momento per gli Allievi della Studentesca Armerina capitanati dal Mister Renato Minacapelli. E' anche vero che le avversarie sino ad oggi affrontate godono di un alto tasso tecnico, ma è anche vero che il gruppo armerino, dotato di buone potenzialità, avrebbe potuto fare di più. 2 pareggi e 2 sconfitte sono fino ad ora risultati bugiardi. Sabato arriverà l'Enna, squadra composta da molti giocatori e dirigenti piazzesi; questa è la reale motivazione per cui si possa definire un derby. Si respira nello spogliatoio tanta voglia di riscatto, i ragazzi come il mister tengono a sbloccarsi e a conquistare i primi 3 punti stagionali. FORZA STUDENTESCA! Sabato alle ore 15.00 tutti presenti al Comunale Sant'Ippolito a sostegno dei nostri giovani!"

mercoledì 15 ottobre 2014

Manovre di primo soccorso. Domenica mattina in Piazza Cattedrale

Domenica mattina, in Piazza Duomo, tanti eventi per sensibilizzare la cittadinanza in merito alle manovre di primo soccorso, a cura di varie associazioni di volontariato di Piazza Armerina.
Verrà anche illustrato l'utilizzo di un defibrillatore semi-automatico. "CB formazione in collaborazione con IRC regionale ha aderito alla settimana VIVA il cui obiettivo è il binomio attività sportiva e simulazioni di rianimazione cardiopolmonare, attraverso la collaborazione tra vari enti di formazione e associazioni sportive e di volontariato" commenta Carmelo Cuore, responsabile di CB formazione "Ci aspettiamo tanto pubblico per portare a termine questo obiettivo di sensibilizzare l'opinione pubblica su tematiche importanti ma spesso trascurate. Ringraziamo il Comune di Piazza Armerina per il patrocinio ad un evento che per noi è importantissimo".

Avvio della stagione calcistica degli immigrati

E' fissato per  venerdì 17 ottobre l'esordio degli immigrati dell'ostello del borgo nel campionato "Sant'Antonio Cup 2014-2015". 

Le due squadre (I RAGAZZI DELL'OSTELLO e LE STELLE DI DON BOSCO) già da un paio di settimane hanno avviato la preparazione atletica dei ragazzi provenienti da Nigeria, Afganistan, Pakistan, Gambia, Costa d'Avorio e Somalia. 

martedì 14 ottobre 2014

Villa Romana: abolito il biglietto unico

PIAZZA ARMERINA: continuano i controlli a tappeto. Scattano altre denunce e segnalazioni amministrative alla Prefettura.

Legione Carabinieri Sicilia
Compagnia di Piazza Armerina
COMUNICATO STAMPA
I militari della Compagnia Carabinieri di Piazza Armerina nella giornata di ieri, nell’ambito dei servizi predisposti dal Comando Provinciale di Enna, hanno intensificato nuovamente l’attività di controllo del territorio e sono scattate altre denunce all’Autorità Giudiziaria. Sono stati eseguiti servizi coordinati e posti di controllo in tutti i paesi della giurisdizione ed i risultati operativi non sono venuti a mancare.

In particolare a Barrafranca i militari della locale Stazione hanno segnalato alla Prefettura di Enna quali assuntori di sostanza stupefacenti due barresi, già noti alle Forze dell’Ordine, in quanto, a seguito di perquisizione, sono stati trovati in possesso di grammi 2,75 di sostanza stupefacente verosimilmente marijuana nonché grammi 2,5 di semi di canapa indica.

Giornata Nazionale delle famiglie al museo. Parco Minerario Grottacald...

TUTTI GLI ARTICOLI