giovedì 31 marzo 2016

I comitati dei liberi consorzi chiedono la modifica dei confini territoriali

COMUNICATO STAMPA dei Liberi Consorzi e Città Metropolitane:
ORA NON CI SONO PIÙ SCUSE: GELA, PIAZZA ARMERINA E NISCEMI SUBITO
CON LA CITTÀ METROPOLITANA DI CATANIA!
Ieri all’ARS si è conclusa la discussione del DDL 1070 concernente le modifiche che, il Consiglio Dei Ministri a chiesto alla Regione Siciliana, DDL che ha in parte modificato la LR 15/15 ma, non la sostituisce in toto, come qualcuno auspicava, con la L 56/14 (Legge Del Rio).
Cambia poco nella sostanza per i cittadini, i cambiamenti riguardano perlopiù il mondo politico-partitico. Sarà quindi possibile per i Sindaci che hanno meno di 18 mesi di mandato, potersi candidare alla guida dell’ente intermedio, le elezioni di secondo livello terranno conto del “peso” demografico dei comuni, perdurano i commissariamenti sino a settembre, resta confermata invece l’elezione di II livello per i sindaci metropolitani.
La cosa che viene sottaciuta che invece noi riteniamo la più importante è il passaggio territoriale dei comuni di Gela e Niscemi, che dal Libero Consorzio di Caltanissetta hanno deciso di migrare alla Città Metropolitana di Catania, Piazza Armerina che dal Libero Consorzio di Enna ha deciso di migrare alla Città Metropolitana di Catania e Licodia Eubea che, dalla Città Metropolitana di Catania ha deciso di migrare al Libero Consorzio di Ragusa.

Concerto della corale polifonica armerina "S. Laurella"

Venerdì 1 aprile, concerto corale dell'ensemble La Nara e Vivo insieme alla corale polifonica armerina "S. Laurella" nella chiesa di Sant'Ignazio a Piazza Armerina 

L'evento fa parte di un calendario di 5 concerti organizzati dall'associazione SCI (Servizio Civile Internazionale), in occasione dei 150 anni dei rapporti Italia-Giappone, organizza la sesta edizione dei Concerti di Amicizia Sicilia-Giappone.

Ecco il calendario dei 5 concerti :

- venerdì 1 aprile a Piazza Armerina (En) 
Chiesa di Sant'Ignazio di Loyola - ore 19,30
Ensembles 'La Nara' e 'Vivo' da Nara e Kobe
insieme alla Corale Polifonica 'S.Laurella' di Piazza Armerina

- sabato 2 aprile a Caltagirone (Ct)
Chiesa di Sant'Anna - ore 19,30
Ensembles 'La Nara' e 'Vivo' da Nara e Kobe
insieme al Coro Polifonico 'San Giuliano' di Caltagirone

- sabato 9 aprile a Monreale (Pa)
Chiesa di S.Gaetano al Boccone del povero - ore 19,00
Coro femminile ‘Choral Clover’ da Saitama
insieme all'Ensemble Vocale 'Eufonia' di Palermo

- domenica 10 aprile ad Agrigento
Chiesa di San Pietro - ore 19,30
Coro femminile ‘Choral Clover’ da Saitama
insieme al Coro 'Santa Cecilia' di Agrigento

- sabato 23 aprile a Catania
Istituto Ardizzone Gioeni - ore 19,30
Coro femminile ‘Le Rane’ da Tokyo
insieme al Coro 'Imago Vocis' di Catania
(all'interno della terza edizione del 'Japan Festival')

I 5 concerti hanno il patrocinio gratuito dell'Istituto Giapponese di Cultura, dell'Ambasciata del Giappone, del Comitato per il 150° anniversario dei rapporti Italia-Giappone e il supporto dei Comuni di Piazza Armerina, Caltagirone, Agrigento e del 'Japan Festival' di Catania

mercoledì 30 marzo 2016

Domenica 3 aprile, ingresso gratuito alla Villa Romana del Casale

Domenica 3 aprile 2016, torna ‪"DomenicaAlMuseo‬", l'iniziativa del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo grazie alla quale è possibile accedere ai luoghi della cultura gratuitamente. L’area archeologica della Villa Romana del Casale aderisce all’evento! 

martedì 29 marzo 2016

Comunicato stampa del Gruppo consiliare "Patto per la città" di Ilenia Rita Marotta, Ferrara Salvatore e Alberghina Francesco

A seguire il testo integrale del comunicato stampa del Gruppo consiliare "Patto per la città" di Ilenia Rita Marotta, Ferrara Salvatore e Alberghina Francesco

"Dopo qualche giorno dal consiglio comunale dove si è discusso la mozione di sfiducia al Sindaco Filippo Miroddi il gruppo consiliare "Patto per la città" ritiene doveroso fare alcune riflessioni. Riteniamo che la mozione di sfiducia sia un evento importantissimo per un consiglio comunale, un momento di grande spessore non solo politico ma anche civile,un momento dove tutti i consiglieri comunali sono chiamati a riflettere sugli interessi della propria comunità. Un momento di confronto e di crescita, perché è dal confronto e non dallo scontro che si può, anche appartenendo a schieramenti diversi, avere una crescita non solo politica ma anche personale. Questo nostro pensiero è stato fin da subito disatteso. Primo perché ormai la mozione di sfiducia e' diventata un atto puramente formale. Ormai si sa di dover sfiduciare un sindaco dal secondo giorno del proprio mandato a prescindere abbia fatto bene o abbia fatto male, poco importa! Secondo perché è evidente che dal documento presentato dell'opposizione l'unica cosa che ne esce fuori e' il fallimento politico di alcuni consiglieri comunali che hanno provato a nascondere il proprio opportunismo e tornaconto dietro la mozione di sfiducia mascherandosi da tutori dell'interesse pubblico. A quei consiglieri diciamo che troppo semplice cavalcare l'onda del momentaneo consenso per riuscire ad ottenere un plauso oppure un "like" sui social o su qualche blog. Ci vuole coraggio ad avere dell'idee, crederci e portarle avanti, anche sapendo di essere avvolte impopolari. La mozione di sfiducia alla fine si è risolta in un goffo tentativo di rallentare o bloccare l'azione amministrativa del sindaco Filippo Miroddi. Aggiungiamo l'ennesimo tentativo di rallentare i risultati che sono arrivati e che stanno per arrivare. Il 2016 e il 2017 segneranno la svolta dei risultati della giunta Miroddi. Fra qualche mese tutte le strade saranno ripristinate e messe in sicurezza senza trascurare di intervenire anche nella rete viaria extraurbana. L'illuminazione pubblica verrà trasformata in tecnologia Led ed inoltre sarà messa in sicurezza e rinnovata l'impiantistica con il grande risultato di abbattere i consumi, migliorare ed aumentare i punti illuminanti. Tutte le scuole saranno messe in sicurezza in questo brevissimo periodo. Risultato importantissimo considerando che le nostre scuole sono tutti ai limiti della agibilità e della sicurezza. A chi dice che tale risultato non è particolarmente importante, rispondiamo: "Come mai il comune di Piazza Armerina ha già avuto quattro finanziamenti corposi e il quinto in arrivo ed in tutta la provincia solo due?".

sabato 26 marzo 2016

Al via l'operazione "PASQUA SICURA" per la sicurezza stradale nell'area di Piazza Armerina e dintorni

La Polizia Locale sta infatti intensificando i controlli sulle strade per la regolarità di assicurazione, revisione e furto x tutti i veicoli che transitano nella zona e anche fuori nei giorni di Pasqua e Pasquetta attraverso l'innovativo dispositivo "Street control", che al momento è disponibile solamente su una vettura della Polizia Locale.

venerdì 25 marzo 2016

CHI HA VOTATO A FAVORE E CHI CONTRO LA SFIDUCIA A MIRODDI? ECCO I NOMI

La mozione di sfiducia al Sindaco Miroddi non è passata perchè non è stato raggiunto il quorum di 14 voti. Ecco i nomi dei consiglieri comunali a favore (11 consiglieri) e contro (9 consiglieri) la sfiducia:

Favorevoli alla sfiducia: Di Giorgio, Cimino, Ribilotta, Cursale, Alfarini, La Mattina, Velardita, Neglia, Picicuto, Castrogiovanni e Arancio.

Contrari alla sfiducia: Alberghina, Saffila, Marotta, Lentini, Betto, Vitali, Marzullo, Terranova e Ferrara.

giovedì 24 marzo 2016

mercoledì 23 marzo 2016

Toto Murella. A Palermo ci vogliono fregare.

Ci vogliono fregare!
A Palermo vogliono legiferare ignorando quanto dai popoli fatto in questi due anni ignorando quanto prescritto dalle due leggi che essi stessi hanno fatto!
I nostri due onorevoli pur informati del nostro sit-in e con la presenza delle tre amministrazioni e dei comitati non si sono fatti vedere!
Domani faremo una riunioni per decidere cosa fare e vi informeremo delle azioni che seguiranno. Vigilate e sosteneteci in tutti i modi poiché ...
La lotta continua. S. Murella

sabato 19 marzo 2016

Di nuovo operativo il centro AVIS a Piazza Armerina

Riprende l'attività del centro AVIS di Piazza Armerina con un fitto calendario 2016 per le donazioni di sangue. Le interviste al presidente Salvo Cancarè e al Dir. Sanitario Michele Arco.

venerdì 18 marzo 2016

Bentornato Filippo: il video integrale dell'intervento di Filippo Calcagno durante il benvenuto della sua città

Il videoservizio sull'intervento di Filippo Calcagno durante l'evento di BENVENUTO da parte della città di Piazza Armerina. Le emozionanti parole di Filippo a tutta la cittadinanza!!! Interventi anche del Sindaco Filippo Miroddi e di Sua Eccellenza Mons. Rosario Gisana

Piazza Armerina riabbraccia Filippo Calcagno


FOREVER YOUNG, la nuova brillante commedia di Fausto Brizzi

La nuova brillante commedia su un gruppo di amici "finti giovani" ambientata nell'Italia di oggi, con Fabrizio Bentivoglio, Sabrina Ferilli e Teo Teocoli, tutti personaggi alla ricerca della giovinezza perduta. Se sei un giovane sei "in", se sei vecchio sei "out". Questa è la storia di un gruppo di amici "finti giovani", ambientata nell'Italia di oggi.
Da giovedì 17 marzo (escluso lunedì 21) alla Giò Social House
Doppio spettacolo alle 19.00 e alle 21.00
Giò Social House (ex cinema Plutia)
Via Garibaldi 63
Info e prenotazioni: 0935 680410 / 3409353936

giovedì 17 marzo 2016

Giovani Piazzesi: Totò Cuffaro, Piazza Armerina si è inginocchiata?

Giovani Piazzesi: Totò Cuffaro, Piazza Armerina si è inginocchiata?: Ed eccomi nuovamente qui a scrivere e a raccontarvi il mio punto di vista. Mi sono fermato per  qualche mese, lo studio universitario, le ...

Forever young, la nuova brillante commedia con Fabrizio Bentivoglio, Sabrina Ferilli e Teo Teocoli


Una divertente commedia su un gruppo di amici "finti giovani" ambientata nell'Italia di oggi.

Da giovedì 17 marzo (escluso lunedì 21) alla Giò Social House



Giò Social House (ex cinema Plutia)
Via Garibaldi 63
Info e prenotazioni: 0935 680410 / 3409353936

mercoledì 16 marzo 2016

Comitato pro referendum, Anva Confesercenti, Comitato Monte, AIAS,Agedi, comitato Piano Marino: "in questo momento storico chi sfiduciaMiroddi è contro Piazza Armerina"

Signor Presidente del Consiglio,
Signori Consiglieri,
In questo particolare momento storico per la nostra città, mi preme farvi arrivare la posizione del Comitato Pro Referendum e delle associazioni firmatari del presente documento , in merito alla mozione di sfiducia nei confronti del nostro Sindaco.
 Vogliamo a priori  ricordare che la nostra non è una posizione partitica, ma quella di cittadini responsabili, lontani da logiche, accordi e giochi di partito, cittadini che hanno a cuore  solo le sorti della Città.  
Premesso che, nessun comune della Sicilia merita di rimanere senza Sindaco  perché il commissariamento che segue  la sfiducia, ingessa la programmazione e lo sviluppo di una città. L’esempio più vicino a noi è  Caltagirone che,  dopo la sfiducia al Sindaco Bonanno , è  senza una guida da  un anno .
Dopo questa importante premessa, passiamo al  punto della situazione.
Piazza Armerina, insieme a Gela e Niscemi, ha intrapreso un percorso , “storico”,  con  l’abbandono della ex Provincia di Enna e l’ingresso alla Città Metropolitana di Catania.
 Il nostro Sindaco, Filippo Miroddi, si è speso per questo “storico” traguardo, affrontando problematiche, pressioni, veti, persino problemi familiari, per far centrare alla nostra  città l’obiettivo per  90 anni sognato da tutti  e cioè  scappare da  Enna.

sabato 12 marzo 2016

Così eleggemmo papa Ratzinger

http://www.limesonline.com/cosi-eleggemmo-papa-ratzinger/5959?ref=mlpl


Inviato da iPhone di Agostino Sella

“Gustare Sicilia - luoghi e sapori dell’Isola”, programma di Antenna Sicilia a Piazza Armerina

Domenica 13 marzo dalle ore 9,00 in piazza Duomo, Diego Caltabiano con la sua troupe televisiva girerà in città una delle prime puntate per il 2016. L’assessore allo Sport Turismo e Spettacolo - Feste e Tradizioni, Giancarlo Giordani, ha accolto favorevolmente l’invito di Antenna Sicilia poiché la trasmissione “Gustare Sicilia” ha come obiettivo quello di promuovere alcuni tra i luoghi più suggestivi e interessanti della nostra Isola e nel contempo vuole dare spazio alle realtà produttive di ogni territorio mettendone in risalto, tra l’altro, anche le peculiarità eno-gastronomiche.
“La promozione di un territorio – afferma l’assessore Giordani – parte dalla sua conoscenza. Piazza Armerina è nota per la sua splendida ed ineguagliabile Villa Romana del Casale, ma spesso passa in secondo ordine il suo centro storico. L’opportunità di coniugare un percorso storico-artistico con uno eno-gastronomico e la possibilità di mettere in luce le realtà produttive della nostra città, così come offertoci dalla trasmissione televisiva di Antenna Sicilia, ci è sembrata un’occasione per puntare i riflettori sulle diverse realtà esistenti in città. Anticipatamente ringrazio – continua Giordani – coloro i quali si sono prodigati per la realizzazione dell’evento e mi riferisco a ristoratori, pasticceri, panettieri, artigiani e produttori che operano quotidianamente in città e che hanno voluto partecipare delineando la vera anima di Piazza Armerina”.
L’evento si aprirà domenica mattina alle ore 9,00 in piazza Duomo e, intorno alle 10,00, nel chiostro del convento dei Gesuiti, verranno presentati piatti e prodotti dolciari della tradizione piazzese unitamente al suo artigianato e alla produzione locale.
“La nostra cucina – ci ha detto uno degli operatori del settore – mette in risalto i prodotti della terra e riscoprire le ricette così dette di casa offre la possibilità di raccontare la storia di un territorio e delle sue tradizioni”.

giovedì 10 marzo 2016

Comitato Referendario Stop Trivelle Piazza Armerina

In vista del referendum del 17 aprile riguardante il tema delle trivellazioni, il Comitato Referendario Stop Trivelle di piazza Armerina invita i cittadini a partecipare all'incontro dal titolo: “L'informazione che non c'è: Referendum contro le trivelle e altro”. L'evento si terrà sabato 12 marzo 2016  presso il Teatro Garibaldi di Piazza Armerina  con inizio alle ore 9:00.
“Nell'ottica del "paradosso del villaggio globale", a discutere sul tema dell'informazione che non c'è abbiamo invitato giornalisti locali di new e old media – dichiarano gli attivisti del Comitato della città dei mosaici.
“Fra questi, per la duplice caratteristica di essere legati contemporaneamente a prestigiose testate nazionali di tipo tradizionale e ad altre di carattere locale e ai cosiddetti new media,  interverranno Andrea Turco (la Repubblica e Meridionews e Giuliana Buzzone (Il Sette e mezzo magazine e Il Manifesto).”
“Pur nella considerazione che non basta vincere solo il referendum del 17 aprile per bloccare le trivelle, crediamo sia importante raggiungere il quorum, la metà più uno degli elettori, per fare in modo che il risultato sia valido. E siamo più che certi che la maggioranza si esprimerà per abrogare l'articolo oggetto di quesito”.

Tra i vari referendum proposti contro le trivellazioni, al momento, è stato ammesso solo quello che si farà il 17 aprile: se vincerà il sì, sarà abrogato l’articolo 6, comma 17,  del codice dell'Ambiente  dove si prevede che le trivellazioni continuino fino a quando il giacimento lo consente. La vittoria del sì bloccherà tutte le concessioni per estrarre il petrolio entro le 12 miglia dalla costa italiana, quando scadranno i contratti.

Invocata la Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo sulla verifica delle onde elettromagnetiche MUOS

Comunicato Stampa del gruppo Consiliare del Partito di Italia dei Valori in merito alle operazioni di verificazione del campo elettromagnetico, in corso di svolgimento ed sino a Venerdi 11 Marzo c.a,  stabilite da apposta  ordinanza del 26 febbraio scorso dal CGA, con cui il giudice ha disposto il completamento dell’attività di controllo, che avverrà attraverso la misurazione delle emissioni prodotte delle parabole e delle antenne;

"In un contesto di viva preoccupazioni per gli abitanti, con uno scenario di  conflitti tra Enti giuridici - da una parte  la pronuncia della Cassazione la quale ha confermato il sequestro del Muos, a seguito del provvedimento della Procura della Repubblica di  Caltagirone e dall’altra parte lo Stato con le sue Istituzioni intende percorrere tutte le strade per advenire   ad una soluzione definitiva e positiva per il MUOS?  
Intende sollecitare il Sindaco a rivolgersi alla Corte Europea dei diritti dell’uomo di Strasburgo, per le seguenti motivazioni:
Considerato che:
·                    Una semplice circolare o nota di richiesta : “Installazione di un sistema di comunicazioni per utenti mobili (M.U.O.S), sito radio di Niscemi” , sottomissione “Fuori ciclo”; non è stata sottoposta alla democrazia partecipata delle due camere del parlamento nazionale;

Internazionale: Chiusa la rotta balcanica verso il nord Europa per migranti e profughi

Internazionale: Chiusa la rotta balcanica verso il nord Europa per migranti e profughi

http://www.internazionale.it/notizie/2016/03/09/la-macedonia-chiude-le-sue-frontiere-ai-migranti

mercoledì 9 marzo 2016

ATTACCO AL POTERE 2 alla Giò Social House

Il sequel del successo sulla Casa Bianca sotto attacco con Gerard Butler, Aaron Eckhart e Morgan Freeman. 
Dal 10 al 15 marzo doppio spettacolo ore 19:00 e 21:00
Giò Social House
Via Garibaldi 63
Piazza Armerina (EN)
Info: 3409353936

Liberi Consorzi e Città Metropolitane: CROCETTA FACCIA CIÒ CHE È PRESCRITTO NELLA LEGGE REGIONALE 15/15

Tre sindaci che protestano e rivolgono all'ANCI per tutelare le loro comunità è una notizia? 
Tre comitati cittadini di tre grosse città che sbugiardano il presidente della regione dicendogli che non conosce la legge che ha fatto non è una notizia? 
Tutta la stampa oscura tali fatti! 
Saremo costretti a fare di più. 
Salvatore Murella

martedì 8 marzo 2016

Soldi per votare fuori dai seggi delle primarie Pd a Napoli

Soldi per votare fuori dai seggi delle primarie Pd a Napoli

Consiglieri municipali e consiglieri comunali che forniscono ai votanti il denaro necessario per partecipare alle primarie del Pd di Napoli dopo averli istruiti a mettere la croce sul nome della candidata Valeria Valente. E' quanto sembrano aver documentato le telecamere di Fanpage.it fuori da alcuni seggi caldi del capoluogo campano: Scampia, Piscinola, San Giovanni a Teduccio. La Valente è risultata la più votata di misura sull'ex sindaco e governatore Antonio Bassolino. LEGGI L'ARTICOLO

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

lunedì 7 marzo 2016

Piazza Armerina, Calcagno racconta la prigionia e la fuga: "Un chiodo ci ha ridato la libertà"

Piazza Armerina, Calcagno racconta la prigionia e la fuga: "Un chiodo ci ha ridato la libertà"

I due ostaggi sono riusciti a fare un varco nella porta di legno

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

“Malagestione” settore rifiuti. I deputati M5S Mannino, Corrao e Trizzino rilanciano le denunce del procuratore Aloisio

http://www.dasnews.it/politica/item/222-malagestione-settore-rifiuti-i-deputati-m5s-mannino-corrao-e-trizzino-rilanciano-le-denunce-del-procuratore-aloisio

Il Sindaco ci mette la faccia: così i Comuni Amici aprono le porte ai turisti

http://www.dasnews.it/turismo/item/221-il-sindaco-ci-mette-la-faccia-cosi-i-comuni-amici-aprono-le-porte-ai-turisti

[VIDEO] SP4, Arena: "Troppo interesse". Alberghina risponde alla pacifica polemica

http://www.dasnews.it/politica/item/220-sp4-arena-troppo-interesse-alberghina-risponde-alla-pacifica-polemica

carta di imbarco catania roma 10 marzo vis

________________________
Un abbraccio e tanta serenità
Agostino Sella

Calcagno in lacrime: ''Oggi ho saputo dei morti''

Calcagno in lacrime: ''Oggi ho saputo dei morti''

"Sono sfinito. È stata una brutta esperienza, sono felicissimo di esser tornare a casa, ma sapete bene che due colleghi non ce l'hanno fatta. È un dolore atroce, lo abbiamo saputo stamattina", sono le parole di Filippo Calcagno, appena arrivato nella sua abitazione di Piazza Armerina. Ad aspettarlo c'erano i parenti. Molto dimagrito, il volto provato. Il sorriso gli è comparso soltanto quando gli è stato comunicato che l'Inter aveva battuto il Palermo video di Giorgio Ruta

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

Calcagno, parla il figlio: ''Il primo pensiero di mio padre è stato per i colleghi morti''

Calcagno, parla il figlio: ''Il primo pensiero di mio padre è stato per i colleghi morti''

"Portiamo a casa gli altri due", sono le prime parole che Filippo Calcagno ha detto a suo figlio Gianluca, riferendosi ai suoi colleghi morti in Libia. Il dipendente della Bonatti è arrivato a casa sua questa sera, intorno alle 23. "Benvenuto a casa" hanno scritto i parenti in uno striscione. "E' molto provato, ha perso molti chili", ha raccontato il figlio di Giorgio Ruta

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

domenica 6 marzo 2016

Libia, ex ostaggi Pollicardo e Calcagno rientrati in Italia

Libia, ex ostaggi Pollicardo e Calcagno rientrati in Italia

L'aereo che ha riportato a casa i due tecnici è arrivato a Ciampino intorno alle 5. Ad accoglierli c'erano i familiari e il ministro Gentiloni

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

sabato 5 marzo 2016

[VIDEO] SP4, consegna dei lavori per il 26 aprile. Trovato “Chiedo scusa ai cittadini per il ritardo dell’aggiornamento"

http://www.dasnews.it/politica/item/219-sp4-consegna-dei-lavori-per-il-26-aprile-trovato-chiedo-scusa-ai-cittadini-per-il-ritardo-dell-aggiornamento

Libia, attesa per il rientro in Italia degli ex ostaggi. Renzi: "Stanno tornando in queste ore"

Libia, attesa per il rientro in Italia degli ex ostaggi. Renzi: "Stanno tornando in queste ore"

I due tecnici partitanno "una volta terminati gli interrogatori". Il capo del Consiglio militare di Sabrata Altaher Algrabli: i corpi di Failla e Piano oggi a Tripoli dove saranno "effettuate le autopsie e le altre procedure"

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

"Finita la pacchia. Sindacati ridicoli". Renzi sostiene il direttore della Reggia di Caserta

"Finita la pacchia. Sindacati ridicoli". Renzi sostiene il direttore della Reggia di Caserta

Il manager era stato accusato da Usb, Ugl e Uil: "Resta fino a sera tardi, lavora troppo". Ma stavolta perfino la Cgil dà ragione al premier: su Twitter la Camusso appoggia Felicori. Barbagallo sospende i delegati coinvolti nella critica

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

venerdì 4 marzo 2016

Piazza Armerina, Calcagno libero. Il sindaco: "Siamo pronti ad abbracciarlo tutti"

Piazza Armerina, Calcagno libero. Il sindaco: "Siamo pronti ad abbracciarlo tutti"

"Accoglieremo Filippo Calcagno con una bellissima festa. Ma saranno gli stessi 'piazzesi' a volere abbracciare idealmente e materialmente nostro concittadino". A parlare è il sindaco di Piazza Armerina Filippo Miroddi commentando la liberazione di Filippo Calcagno. (giorgio ruta)

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

Calcagno libero in Libia, la moglie: "Felice, passato notte insonne"



Calcagno libero in Libia, la moglie: "Felice, passato notte insonne"

Il marito di Concetta Arena è uno dei due tecnici della Bonatti rapiti in Libia la scorsa estate

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

Libia: uccisi due italiani dei quattro rapiti. È ancora giallo sui sequestratori

Libia: uccisi due italiani dei quattro rapiti. È ancora giallo sui sequestratori

Vittime Fausto Piano e Salvatore Failla, dipendenti dell'impresa Bonatti, rapiti nel luglio 2015. Vivi i colleghi Gino Pollicardo e Filippo Calcagno, ma non si sa nelle mani di chi. Il cordoglio della presidente della Camera. Stucchi (Copasir): "Non sono presenti militari italiani in Libia, ma il governo può decidere di mandarli"

Leggi l'articolo completo.

Inviato dall'app di Repubblica.it: scaricala gratis da App Store o da Google Play.




Inviato da iPhone di Agostino Sella 

TIRAMISU' alla Giò Social House

Fabio De Luigi e la combriccola di COLORADO in una divertente commedia

TIRAMISU' è in programmazione alla Giò Social House dal 3 al 7 marzo (escluso venerdì 4).
Doppio spettacolo ore 19.00 e 21.00
Fabio De Luigi debutta alla regia con questa commedia da lui stesso scritta e interpretata,Vittoria Puccini e popolata da molte facce note della scuderia Colorado
Trama: Antonio è un rappresentante di materiale sanitario che fatica a piazzare i propri prodotti, consumandosi in lunghe attese nelle sale d'aspetto dei medici di base e nei corridoi degli ospedali. È sposato ad Aurora, bellissima docente con il dono per la cucina: il suo tiramisù è imbattibile. Quando il cognato Franco, manager di successo nel campo della moda e cinico osservatore della natura umana, insinua che il rapporto fra la sorella e suo marito non durerà per sempre perché lei si renderà prima o poi conto di aver sposato un buono a nulla (per giunta afflitto da spermatozoi pigri), Antonio decide di adottare la visione disincantata di Franco e di gettare alle ortiche ogni etica e codice morale, utilizzando il tiramisù della moglie come efficace biglietto da visita per la sua clientela.
Info: 3409353936

MALALA alla Giò Social House, il film che racconta l'iniziazione di una giovane donna alla libertà di espressione

"MALALA è un ritratto intimo e personale del Premio Nobel per la Pace Malala Yousafzai, divenuta un obiettivo dei Talebani e rimasta gravemente ferita da una raffica di proiettili durante un ritorno a casa sul bus scolastico, nella valle dello Swat in Pakistan. Allora quindicenne (ha compiuto 18 anni lo scorso luglio) era stata presa di mira, insieme a suo padre, per la sua battaglia a favore dell'istruzione femminile, e l'attentato di cui rimase vittima ha suscitato l'indignazione e le proteste di sostenitori da tutto il mondo. Miracolosamente sopravvissuta, ora conduce una campagna globale per il diritto all'istruzione delle bambine e dei bambini nel mondo, come co-fondatrice del Fondo Malala" (from Comingsoon.it)
Evento unico giorno 8 marzo alle ore 19.00 e 21.00
Info e prenotazioni: 3409353936

Chi sono

Qualcuno, di cui non ho molta stima, mi chiama "Architetto di Dio". La cosa, però, mi piace. Dicono che sono un architetto eclettico ed un pò anomalo. Il mio lavoro è a metà tra i restauri ed il turismo. Sono cooperatore salesiano e amo Don Bosco. Sono sposato con Cinzia che amo. Abbiamo tre figli, Gabriele Samuele e Gaia. Se vuoi scrivermi ecco la mail architettodidio@gmail.com


___________


"Il senso di inquietudine mi insegue sempre e quando mi pare di aver colto una certezza ricado nell'assoluto smarrimento. Mi chiedo: sono al posto giusto, al momento giusto? Boh! che casino è la VITA e quanto doloroso è questo cammino di scoperta dell'Assoluto che c'è in noi!"

TUTTI GLI ARTICOLI