venerdì 13 ottobre 2017

Raccolta fondi per sostenere l'istruzione dei giovani migranti

DIAMO LORO RETTA è la campagna di raccolta fondi che permette ai giovani migranti di continuare a studiare, sostenendo le rette scolastiche. Un piccolo contributo può raggiungere grandi risultati. Guarda il video di Don Domenico e Suor Antonella che illustrano la campagna. #diamolororetta Visita il sito e contribuisci con un clic al pagamento della retta scolastica: un giorno, un mese, un anno di retta per dare un'opportunità di crescita ed integrazione ai giovani migranti. www.diamolororetta.it

mercoledì 4 ottobre 2017

Terza missione Don Bosco 2000 - Senegal

Mercoledì 4 settembre 2017
Dopo 10 ore di volo, 10 di auto e 3 fusi orari (Roma, Istambul e Dakar) siamo arrivati a Tambacounda nel cuore del Senegal. . Siamo venuti per la terza volta per aiutarli a casa loro. Molti, troppi, forse quasi tutto lo dicono. Noi stiamo provando a farlo concretamente. Abbiamo passato decine di villaggi lungo la strada principale dello stato. Siamo nella stagione delle piogge ed in mattinata, tra Dakar e Kaolack abbiamo rischiato di uscire fuoristrada. Mangiucchiando arachidi e banane in serata ci ha accolto Seny che da settembre è rimasto per prepararci la strada ai corsi che cominceranno domani.

DIAMO LORO RETTA: raccolta fondi per sostenere l'istruzione dei migranti



Al via la campagna DIAMO LORO RETTA promossa dall'Associazione Don Bosco 2000. La raccolta fondi permetterà ai giovani migranti di continuare a studiare, sostenendo più facilmente le rette scolastiche. 

Visita la pagina ufficiale della raccolta fondi e contribuisci con un clic al pagamento della retta scolastica e dare un'opportunità di istruzione ai giovani migranti in accoglienza nei nostri centri. 



martedì 3 ottobre 2017

Sono nelle loro mani...

Al via il terzo viaggio in Senegal

 Oggi parte la terza missione dell’associazione Don Bosco 2000 per realizzare progetti di sviluppo nei paesi da cui partono i migranti. Realizzeremo nella regione di Tambacounda, nel cuore dell’Africa nera all’interno del Senegal, un progetto di sviluppo locale composto da due corsi compatti e successive start-up d’impresa. Si realizzeranno orti attraverso metodi moderni e percorsi di turismo sostenibile. Il progetto sarà concretamente gestito dai ragazzi potenziali migranti. A coordinare il progetto è Seny Diallo, un migrante venuto dal Senegal, accolto presso l’associazione per cui poi ha lavorato come mediatore presso il centro di Aidone. Ora Seny torna nel suo villaggio perché crede che partire oggi dal Senegal significhi morire nel deserto o in Libia. L’azione è portata avanti dall’Associazione Don Bosco 2000 in partnership con la ONG Coopermondo, all’interno di un progetto finanziato da un progetto del Ministero dell’Interno denominato PONTI. Inoltre l’azione verrà svolta in concomitanza con i progetti del VIS (Volontariato Internazionale per lo Sviluppo) che recentemente proprio nella regione di Tambacounda ha svolto un progetto finanziato dall’AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo). Le sinergie tra le varie associazioni che si occupano di cooperazione allo sviluppo nei paesi di provenienza dei migranti rappresenta la vera forza di progetti che realmente sostengono i giovani nei paesi di origine.

“Nel primo viaggio in Senegal nel 2016 – dichiara il presidente dell’associazione Arch Agostino Sella - è stata una missione esplorativa in cui abbiamo preso contatto con le realtà imprenditoriali del territorio di Tambacounda. Abbiamo siglato accordi di partenariato e protocolli d’intesa e parallelamente abbiamo conosciuto le esigenze del territorio. Abbiamo parlato con i giovani in procinto di partire per l’Europa”. Nel secondo viaggio di qualche settimana fa, si sono concretizzati interventi per individuare una sede operativa e per avviare i corsi di formazione che partiranno questa settimana. Ora è tutto pronto per questa ulteriore sfida dell’associazione, che non solo avvierà attività imprenditoriali in Senegal, in una delle regioni da cui partono moltissimi dei migranti, ma svolgerà azioni concrete di sensibilizzazione sui rischi e pericoli del viaggio per l’Europa. 



martedì 19 settembre 2017

Una quota dei finanziamenti per i migranti utilizzata per sostenere le famiglie in situazioni di disagio economico

Una quota del finanziamento SPRAR per i migranti è stata destinata al sostegno delle famiglie economicamente disagiate a Piazza Armerina. È un segnale di forte senso di responsabilità e collaborazione tra le istituzioni che gestiscono l'accoglienza dei migranti e che non dimenticano le situazioni di difficoltà in cui versano alcune famiglie. Si tratta della somma di €27.289 che sono state impegnate per il cosiddetto assegno civico, a sostegno delle famiglie in condizioni di rischio di marginalità sociale. Una ulteriore somma di €500 è stata inoltre destinata ad ulteriori 4 cittadini con un reddito inferiore alla soglia di povertà. 

martedì 12 settembre 2017

Don Bosco 2000 in Senegal: reportage integrale di Rainews

La troupe di Rainews ci ha accompagnato nel viaggio in Senegal, uno dei paesi dell'Africa sub sahariana dal quale partono i migranti per l'Europa e dove, attraverso progetti di sviluppo, si può provare a ridurre i flussi. Insieme a Seny Diallo, uno dei nostri ospiti del centro di Villarosa a Enna che ora lì fa mediatore culturale, stiamo avviando un progetto di impresa per coinvolgere i giovani della regione di Tambacounda, a sud est di Dakar, a restare a casa loro a per godere di quello che la loro terra può offrire nell'agricoltura e per imparare a far fruttare le loro potenzialità imprenditoriali nell'artigianato locale. Un viaggio che parte dalle cause delle migrazioni economiche che possono essere risolte "a casa loro" con l'uso razionale e controllato dei fondi per l'Africa. Un viaggio ricco di emozioni, suggestioni e anche di imprevisti.


domenica 3 settembre 2017

L'Associazione Don Bosco 2000 in Senegal: la diretta su RAINEWS24

https://youtu.be/m6UMM0UuM74


Inviato da iPhone di Agostino Sella

Mario Noto con Don Bosco 2000 a Kaolak in Senegal

Don Bosco 2000 in Senegal per sostenere lo sviluppo locale

La missione dell'associazione Don Bosco 2000 in Senegal.  Appena arrivata, la delegazione dell'associazione è stata accolta dalla troupe di RAINEWS24. Due gli obiettivi del viaggio: 1. portare avanti il progetto di cooperazione allo sviluppo per sostenere le attività dei senegalesi nel loro paese; 2. informare i giovani senegalesi dei grandissimi rischi del viaggio verso l'Europa. Perchè se sul fronte siciliano l'associazione lavora per l'accoglienza e l'integrazione dei migranti, sul fronte africano c'è tanto da fare. Nel video, il presidente Agostino Sella e il mediatore Seny.

video

domenica 27 agosto 2017

Vedere tutto, passar sopra a molte cose, correggerne poche

La migrazione è un fenomeno inarrestabile. E' una risorsa nonostante "i costruttori di odio"




Alcune riflessioni sui temi della migrazione per cercare di fare un minimo di sintesi rispetto quanto succede in questi giorni.
Un fenomeno complesso e storico che dobbiamo avere la forza e la capacità di governare.
Se non lo faremo torneremo indietro nel tempo, con risvolti devastanti per noi e per la storia.

Il vescovo Gisana: Il sogno di questa fratellanza universale, ravvisabile nell’eccedenza dei numerosi esodi, sia per tutti noi occasione di scuotimento delle nostre coscienze, intorpidite da visioni aberranti che guardano all’altro con mentalità ostile e sospettosa".

Benedizione alla Città e alla Diocesi per Maria SS. delle Vittorie 2017

O vergine madre, Maria Santissima delle Vittorie, ti affidiamo questa città e questa diocesi che ti riconoscono patrona e custode. Ogni singolo cittadino, dal più piccolo al più grande, possa sentire i benefici di tale invocazione. Anche se le richieste, numerose, possano dare adito a bisogni contingenti, reali ed opportuni, non tralasciare di mediare per tutti la sublime conoscenza del figlio tuo, il Verbo incarnato. Soggiogati infatti dall’urgenza delle nostre domande, non ci curiamo sovente dell’essenziale, di ciò che realmente genererebbe in noi creatività e spirito di iniziativa. Sappiamo che l’incontro con il Signore, quel Gesù che tu hai concepito per la nostra redenzione, darebbe alla nostra vita un rilancio straordinario: egli sarebbe maestro di un vangelo che non si esaurisce nelle pratiche di una religiosità civile e clericale.

Saviano: 'Smonto 10 bufale sui migranti'

I migranti ricevono 35 euro dallo Stato, le cooperative che gestiscono l'accoglienza hanno legami con le mafie, i migranti fanno la bella vita... http://video.repubblica.it/dossier/immigrati-2015/saviano-smonto-10-bufale-sui-migranti/283341/283956


Inviato da iPhone di Agostino Sella

giovedì 10 agosto 2017

Giovedì 10 agosto flashmob #difendiamo i nostri boschi

Un flash mob per incontrarsi e ribadire il valore dei nostri boschi per la nostra comunità e per le generazioni future. Per denunziare un attacco criminale. Per continuare a sperare.

mercoledì 19 luglio 2017

Il progetto "ORTO SOCIALE" a Villarosa


Si raccolgono i primi frutti a poche settimane dall'avvio del progetto "Orti Sociali" che vede i migranti ospiti del centro SPRAR dell'associazione Don Bosco 2000 impegnati nella valorizzazione delle risorse agricole nel territorio di Villarosa. 




Il progetto è stato segnalato dalla relazione annuale SPRAR 2016 del Ministero dell'Interno come una buona prassi delle politiche dell'accoglienza migranti. 

 

«Amoris Laetitia» a casa di Agostino - VinoNuovo.it

http://www.vinonuovo.it/index.php?l=it&art=2732


Inviato da iPhone di Agostino Sella

lunedì 17 luglio 2017

Comunicato dell'associazione Don Bosco 2000 in merito agli atti vandalici dei giorni scorsi

Considerati gli eventi che stanno accadendo in queste ultime settimane nel territorio di Piazza Armerina e visti gli spiacevoli episodi che hanno visto alcuni migranti che vivono nel nostro Comune compiere atti vandalici, l’associazione Don Bosco 2000 precisa che nessuno dei migranti coinvolti in questi eventi è in accoglienza presso le proprie strutture.

Questa precisazione è d’obbligo vista la tendenza a fomentare umori xenofobi che mirano ad inappropriate generalizzazioni. Gli episodi, che sembrano siano riconducibili a un paio di migranti, rischiano in maniera preoccupante di ricadere sui tantissimi altri giovani migranti che vivono nel nostro territorio nel pieno rispetto delle regole dell’integrazione e della convivenza.


Da anni l'associazione si occupa di accoglienza ed integrazione dei migranti nel territorio ennese, con un duro lavoro svolto da uno staff estremamente qualificato, che segue i migranti nei percorsi di prima e seconda accoglienza. Più volte l'associazione è stata individuata dal Servizio Centrale del Ministero dell’Interno, come modello di buona accoglienza, attraverso le buone prassi che si portano avanti con l’alfabetizzazione, la formazione professionale, e soprattutto la grande rete di contatti con le associazioni e le istituzioni del terzo settore. Solo così è possibile fare un’accoglienza vera ed efficace. “La nostra associazione è da sempre impegnata in prima fila per far passare un messaggio chiaro di rispetto delle regole – dichiara la coordinatrice dello SPRAR di Piazza Armerina, Dott.ssa Samantha Barresi – I migranti che ospitiamo sanno che ci sono delle regole fondamentali, in primis quella del rispetto per il territorio che accoglie. Le porte del centro collettivo “Ostello del Borgo” chiudono a mezzanotte e tutti i migranti hanno l’obbligo della firma. In passato c’è stato qualche episodio di violazione del contratto di accoglienza, e la nostra associazione ha immediatamente attuato la revoca dell’accoglienza, in perfetta sintonia con le autorità competenti”. 

mercoledì 21 giugno 2017

Eventi multiculturali e OPEN DAY degli SPRAR

L'associazione Don Bosco 2000 sta organizzando 3 giornate di eventi in occasione della ricorrenza della giornata mondiale del rifugiato. 
Quest’anno il tema proposto dallo SPRAR e dal Servizio Centrale, in collaborazione con l’UNHCR, ha suggerito la realizzazione di giornate “PORTE APERTE”, per promuovere l’interazione tra rifugiati/richiedenti asilo, operatori e comunità locali per riaffermare il valore dell’impegno e della solidarietà. Il 26 giugno è inoltre la data che rappresenta il giorno di chiusura del ramadan, il mese sacro della religione islamica.
Gli eventi si svolgeranno nelle giornate del 26, 27 e 28 giugno nei centri di Piazza Armerina, Aidone e Villarosa. 

giovedì 15 giugno 2017

Servizio Civile Nazionale: 2 progetti presso L'Associazione Don Bosco 2000

Anche quest'anno l'Associazione Don Bosco 2000 aderisce ai progetti del Servizio Civile Nazionale con due iniziative:
1. ORATORI/AMO con il V.I.D.E.S. (VOLONTARIATO INTERNAZIONALE DONNA EDUCAZIONE SVILUPPO): 5 volontari
2. IL MONDO E' CASA MIA con CONFCOOPERATIVE - CONFEDERAZIONE COOPERATIVE ITALIANE: 8 volontari
Puoi scegliere tuo progetto e partecipare alle selezioni nazionali per un'esperienza nel mondo dell'accoglienza migranti e dell'animazione di giovani e bambini
Scadenza giugno 2017
Per informazioni sui nostri progetti:
info@donbosco2000.org
0935 687019


giovedì 1 giugno 2017

Diretta su SkyTG24 la storia di Alpha

L'associazione Don Bosco 2000 in diretta su SkyTG24 dalla Colonia Don Bosco di Catania intervista ad Alpha Soumah, in accoglienza presso il centro SPRAR di Villarosa. 



sabato 27 maggio 2017

I liceali di Piazza Armerina volano a Londra

Ieri si è concluso il viaggio a Londra per i 34 alunni del biennio classico / scientifico di Piazza Armerina.

A questo primo gruppo di alunni si aggiungeranno  nei prossimi giorni ,in fasi diverse, altri gruppi di studenti ,per un totale di 127 alunni dell’istituto ,,che visiteranno Londra, ma soprattutto si immergeranno in un bagno culturale e linguistico, motivazionale ed emozionale veramente interessante ed esclusivo.

Il primo gruppo è stato accompagnato dal Dirigente scolastico ,prof.ssa  Lidia Di Gangi ,da anni ormai impegnata a 360 gradi nei progetti di respiro internazionale , e dalla prof.ssa La Mattina Daniela promotrice e organizzatrice del progetto che vedrà  la partecipazione di  tutti gli insegnanti di lingua inglese dei licei ,in veste di tutor e accompagnatori dei propri alunni.

Gli studenti seguiranno anche un workshop teatrale su William Shakespeare,occasione anche di formazione e aggiornamento per gli insegnanti,tenuto dall’attore Gary Fordham e visiteranno tutte le maggiori attrazioni della City,oltre gli innumerevoli  musei.

Alcuni gruppi di studenti del terzo anno inoltre,durante la loro permanenza a Londra , saranno coinvolti anche in un progetto di alternanza Scuola-Lavoro .

Il viaggio a Londra quindi  è stato  e sarà l’occasione ideale per tutti ,studenti  e insegnanti , di raggiungere gli obiettivi linguistici e trasversali  programmati dal PTOF e acquisirne  le competenze attese ,oltre ad offrire uno sguardo multiculturale della vita e del mondo e aprire le menti verso orizzonti possibili e non solo immaginari.

I 34 studenti appena ritornati già ricordano con nostalgia la corsa verso la efficiente metropolitana londinese per raggiungere e visitare il Big Ben,la torre di Londra ,il Millenium Bridge,la cattedrale di St.Paul’s, ,Trafalguar Square e Covent Garden,le passeggiate a Camden town, e le visite alla Tate gallery ,National Gallery,il museo di scienze naturali e l’affascinante BritishMuseum con la sua ricca collezione di opere d’arte di tutti i tempi e di tutto il mondo.

E poi London Eye,i cream tea nelle room tea e caffè Concerto,Sturbucks e l’intramontabile Mcdonald.

Stanchi ma felici è il commento finale di studenti e insegnanti perché Londra è sempre una meravigliosa città europea nonostante la Brexit.

giovedì 25 maggio 2017

Incredibile storia di razzismo come ai tempi dell’apartheid!!!

E’ quanto successo alle ore 21:00 del 23 maggio sul pullman della tratta Roma – Enna dove gli autisti di una nota compagnia di trasporti hanno fatto accomodare i migranti presenti sul pullman nei posti di dietro e i bianchi nei primi posti. 
A denunziare l’accaduto sono due ragazzi dello SPRAR, centro di richiedenti asilo di Piazza Armerina gestito dall’associazione Don Bosco 2000, recatisi nella capitale per ritirare i propri passaporti presso le Ambasciate dei Paesi d’origine. A parlare è Modì Diawara, maliano di Kay, titolare di protezione umanitaria che racconta: “Quando siamo saliti sul pullman, nonostante fossimo i primi a salire e ci fossero tutti i posti liberi, l’autista ci ha indicato di andare al piano superiore del pullman e di sederci nei sedili in fondo. Ho chiesto il perché di questa sua scelta e lui mi ha risposto dicendo che i biglietti erano numerati. In realtà non è così, nessun biglietto assegnava il posto. Ho chiesto ancora spiegazioni ma l’autista mi ha detto: si fa così e basta, se non vi va bene potete anche scendere”. Dice la sua anche Hassan Ibrahim, sudanese, anche lui titolare di protezione umanitaria: “A Roma, quando il pullman si è riempito di persone erano circa 25 gli africani seduti in fondo al pullman ed il resto dei bianchi erano seduti davanti. Questo non succede neanche in Sudan, non si vede da nessuna parte al mondo”. "
Quello che è successo – dice Agostino Sella – presidente dell’associazione Don Bosco 2000 che ha in carico i ragazzi, lede i più elementari diritti dell’essere umano e configura un caso di discriminazione razziale in quanto l’art. 43 del d.lgs. 286/1998 considera discriminatorio ogni comportamento che comporti distinzione, esclusione, restrizione o preferenza basata sulla razza, sul colore, l’origine o il credo. Il comportamento messo in atto dall’autista oltre ad essere moralmente inammissibile compromette il riconoscimento e il godimento dei diritti umani e delle libertà fondamentali.
Per sanzionare gli atti discriminatori l’Italia è dotata di norme penali e civili e quanto successo ai nostri ragazzi non resterà impunito. Presenteremo diffida all’azienda e chiederemo alla stessa il risarcimento per danno non patrimoniale da discriminazione ai sensi degli artt. 44 co. 7 d.lgs. 286/1998 e 28 co.5 d.lgs. 150/2011 a favore dei ragazzi in quanto vittime del comportamento discriminatorio posto in essere dai dipendenti dell’azienda.
Auspichiamo che eventi simili non si ripetano e che si possa vivere in un clima di integrazione e rispetto per il prossimo". 

mercoledì 10 maggio 2017

Al cinema a soli €2 per il Cinema2Day

GUARDIANI DELLA GALASSIA 2: l'umano (o mezzo tale) Peter Quill, l'aliena Gamora, il guerriero Drax, il procione Rocket e quella meravigliosa invenzione a metà tra uomo e albero che risponde al nome di Groot sono tornati!!! 

Mercoledì 10 maggio al Cinema GIO' al costo di €2 

martedì 28 marzo 2017

Corso per operatori dell'accoglienza

Corso per Operatori dell'Accoglienza a Catania: a partire dal 22 Aprile, per 3 weekend, si terrà a Catania il corso per operatori dell'Accoglienza organizzato da @VIS Volontariato Internazionale per lo Sviluppo e Associazione Don Bosco 2000! 3 moduli, con docenti illustri, ognuno dei quali approfondirà un diverso aspetto dell'Accoglienza. Al termine del corso verrà rilasciato un certificato di frequenza. 
Per info e prenotazioni: cooperazione@donbosco2000.org







mercoledì 15 marzo 2017

LA BELLA E LA BESTIA al cinema GIÒ

LA BELLA E LA BESTIA, l'atteso film della
Disney, da giovedì 16 marzo al cinema GIÒ

3 spettacoli alle 17.00 e alle 19.00 in 2D e alle 21.30 in 3D

Cinema GIÒ
Via Garibaldi 63
Piazza Armerina
Enna
Info 0935680410 e 3409353936

domenica 5 marzo 2017

4 Marzo 2017: studenti in cattedra


 Un brusio festante di voci e un tripudio di colori hanno animato, durante la mattina di sabato 4 marzo, le austere pareti del Chiostro e Convento di S. Pietro di Piazza Armerina.
 Protagonisti della giornata gli studenti del Liceo Scientifico "Majorana – Cascino" che, insieme al Comune e alla Diocesi di Piazza Armerina hanno voluto celebrare l'Open Data Day, la quinta giornata internazionale istituita per sensibilizzare le Amministrazioni a rendere pubblici e in formato open (scaricabile) i dati relativi alle iniziative realizzate, con particolare riguardo alla spesa dei fondi comunitari. Con la compostezza e il rigore formale propri degli adulti, ma con l'entusiasmo e l'emozione che accompagna chi, per la prima volta, si cimenta ad affrontare una sala gremita come nelle grandi occasioni, gli studenti del Team Delta A (classe IV A) hanno illustrato il progetto "A Scuola di Open coesione" e il lavoro di monitoraggio civico sui finanziamenti Europei, che hanno consentito il restauro del Chiostro e Convento di S. Pietro. L'Ing. Mario Duminuco, Dirigente LL.PP. del Comune di P. Armerina e RUP dell'iniziativa progettuale, che ha concluso con il suo intervento i lavori assembleari, ha lasciato trapelare l'orgoglio e la soddisfazione di quanti con dedizione e passione hanno contribuito alla realizzazione di un'opera davvero "open", che rappresenta un fiore all'occhiello per la nostra Città.
Si è parlato di Europa e dell'opportunità di far parte di questa realtà sovranazionale, il cui programma di coesione permette a territori disagiati (come il nostro) di accedere ad utili finanziamenti. L'ing. Duminuco, poi, ha invitato i presenti a visitare le sale del convento e, in particolare, i 20 pannelli espositivi nei quali, con puntualità e rigore scientifico, vengono illustrate le fasi dei lavori di restauro e recupero dell'immobile.

sabato 4 marzo 2017

La delegazione dei diplomatici Majorana/Cascino di Piazza Armerina conquista New York.


Sono appena ritornati stanchi ma felici i delegati liceali che hanno partecipato alla simulazione Onu nel palazzo di vetro di New York.

Gli undici studenti Benedetta Gangi,Simona La Tora,Di Martino Gaia,Chiara Pelligra,Salemi Federica,Noemi Paternico',Roberto Spedale,Nicolo'Maugeri,La Malfa Elio,Francesco Ferrara,Salvatore Consolo accompagnati dal Dirigente scolastico prof.ssa Lidia Di Gangi impegnata a 360 gradi nel processo di internazionalizzazione dell'Istituto Majorana -Cascino ,il più grande e prestigioso istituto della provincia ennese ,e dalla prof.ssa Daniela La Mattina veterana ormai dei progetti diplomatici che ha promosso e organizzato nel settore liceale già dal 2000, hanno divorato la Grande Mela partecipando a molteplici attività statunitensi.

Primo fra tutti il programma INTEGRATION con una scuola del New Jersey.

mercoledì 1 marzo 2017

Il carnevale 2017 a Piazza Armerina e l'integrazione dei migranti

Le immagini del gruppo di migranti dell'Associazione Don Bosco 2000 - gruppo di Piazza Armerina ed Aidone - che ha partecipato alla sfilata organizzata per le vie della città. L'arcobaleno di colori per rappresentare la pace e l'integrazione tra i popoli e Donald Trump sul barcone. Grazie ai fantastici scatti di Giuseppe Di Vita. 








lunedì 27 febbraio 2017

Al via la stagione teatrale 2017 al cine-teatro GIO'

Tre spettacoli in cartellone a cura di compagnie di grande prestigio

10 marzo: MAMMA MIA

21 aprile: AULULARIA

5 maggio: NOI DONNE...ma soprattutto madri


Biglietti singoli o in abbonamento. Con la prevendita puoi scegliere il posto in sala.

Info su prevendita ed abbonamenti: 328 4297317

domenica 26 febbraio 2017

Pd, Renzi attacca: "La scissione è stata ideata e prodotta da D'Alema"

Al rientro dal viaggio in California, l'ex premier ospite del programma 'Che tempo che fa'. "La sinistra parla solo di me, ma a livello mondiale i problemi sono i Trump e le Le Pen". Sull'affare Consip: "Conosco mio padre e i suoi valori e ho fiducia nella magistratura, ma i processi siano rapidi" http://www.repubblica.it/politica/2017/02/26/news/renzi_dalla_california_a_che_tempo_che_fa-159306350/


Inviato da iPhone di Agostino Sella

domenica 19 febbraio 2017

Il liceo classico e scientifico di Piazza Armerina trionfa al Parlamento Europeo di Strasburgo.

Sono appena ritornati vincitori da Strasburgo i liceali premiati che hanno partecipato al progetto Euroscola ,la famosa simulazione delle attività di eurodeputato del Parlamento Europeo che si è tenuto il 9 febbraio scorso.
I 25 studenti appartenenti ai due licei piazzesi hanno rappresentato l'eccellenza della scuola italiana in un contesto europeo privilegiato e hanno fatto trionfare l'Italia fra tutti i Paesi europei portando a casa due significative vittorie nell'Eurogame,attività di punta della giornata.
Deja Bentivoglio ha vinto nella sezione studenti mentre la professoressa La Mattina Daniela,promotrice e organizzatrice del progetto nella sezione docenti arrivando al podio con gli applausi calorosi dei suoi alunni.
Durante l'Emiciclo si è distinta la presentazione della scuola e dell'Italia della studentessa Francesca Salemi che in inglese ha fatto conoscere a tutti la progettualità internazionale e la valida formazione classica e scientifica dei licei piazzesi e la magnificenza artistica e culturale dell'Italia Patria di Michelangelo, Dante e Leonardo da Vinci ma anche di stilisti del made in Italy come Versace,Valentino ecc.
Tutti gli altri studenti si sono distinti invece all'interno delle commissioni parlamentari lavorando e confrontandosi con gli studenti di tutta Europa facendo valere le proprie risoluzioni alla fine votate da tutti.
Particolarmente interessante è stato l'intervento dello studente Paolo Francesco Duminuco nell'Emiciclo.
La dirigente Lidia Di Gangi inoltre ha cordialmente stretto contatti con tutte le scuole europee partecipanti promuovendo collaborazioni progettuali futuri e partenariati Erasmus ed ha espresso soddisfazione per la riuscita del progetto.
Dopo le attività parlamentari il gruppo accompagnato anche dalla professoressa Tigano Silvana ha visitato Strasburgo e Francoforte.


Inviato da iPhone di Agostino Sella

mercoledì 1 febbraio 2017

I mussulmani e Don Bosco

Ieri, per la festa di don Bosco una cinquantina di ragazzi mussulmani hanno partecipato a Piazza Armerina alla messa in onore di don Bosco celebrata dal salesiano Francesco Crimì e da mons. Scarcione. Nella chiesa di San Giovanni c'erano egiziani, maliani, gambiani, senegalesi, guineani, nigeriani, ghanesi, afghani e pachistani. Molti conservatori perbenismi, nuovi astri nascenti fascisti e killer facebookisti storceranno il naso. Per me invece è una cosa bellissima, uno dei motivi che mi spinge a lavorare 12 ore al giorno senza sentirne la fatica. Vedere i mussulmani che rendono grazie a don Bosco riconoscendolo padre e maestro della gioventù oltre l'appartenenza religiosa mi riempie di gioia e mi rende orgoglioso di essere salesiano cooperatore. Un nuovo mondo è possibile. Basta solo crederci e non farsi fregare dai luoghi comuni. 


venerdì 27 gennaio 2017

Combatteremo fino alla morte!

Qualcuno vorrebbe che nigeriani, maliani, gambiani, senegalesi, etiopi, sudanesi, guineani, etc, facessero la fine degli ebrei nei campi di concentramento. Politici senza scrupoli promuovono campagne di propaganda per fare aumentare le percentuali di voto aizzando il popolo, facendogli credere che gli africani tolgono il lavoro agli italiani, che hanno 30 euro al giorno di vitalizio. Menzogne ordite con maestria. Sembriamo nuovamente nel trentennio fascista. Ci aspetta un grande battaglia di minoranza. Noi che crediamo nei diritti umani saremo derisi. Noi che crediamo che un nero ed un bianco hanno gli stessi diritti saremo attaccati. Noi che crediamo che prima non vengono gli italiani ma le persone umane di qualsiasi nazionalità, saremo giudicati come traditori. Cercheranno di farci terra bruciata. Ma resisteremo. Fino alla morte.

giovedì 26 gennaio 2017

LA LA LAND in programmazione al cinema Giò a Piazza Armerina

COMING SOON!!! 
Dopo il grande successo ai Golden Globes, arriva il film più atteso con ben 14 nominations agli Oscar 2017!!! 

Ecco le nomination:
Miglior Film ✔️
Miglior Regia ✔️
Miglior Attore protagonista ✔️
Miglior Attrice protagonista ✔️
Miglior sceneggiatura originale ✔️
Miglior Colonna Sonora originale ✔️
Miglior Canzone "Audition" ✔️
Miglior Canzone "City Of Stars" ✔️
Miglior Scenografia ✔️
Migliori Costumi ✔️
Miglior Montaggio ✔️
Miglior Montaggio sonoro ✔️
Miglior Fotografia ✔️
Miglior Sound Mixing ✔️

Giò Social House
Via Garibaldi 63
Piazza Armerina (EN)
Info: 0935 680410

Chi sono

Qualcuno, di cui non ho molta stima, mi chiama "Architetto di Dio". La cosa, però, mi piace. Dicono che sono un architetto eclettico ed un pò anomalo. Il mio lavoro è a metà tra i restauri ed il turismo. Sono cooperatore salesiano e amo Don Bosco. Sono sposato con Cinzia che amo. Abbiamo tre figli, Gabriele Samuele e Gaia. Se vuoi scrivermi ecco la mail architettodidio@gmail.com


___________


"Il senso di inquietudine mi insegue sempre e quando mi pare di aver colto una certezza ricado nell'assoluto smarrimento. Mi chiedo: sono al posto giusto, al momento giusto? Boh! che casino è la VITA e quanto doloroso è questo cammino di scoperta dell'Assoluto che c'è in noi!"

TUTTI GLI ARTICOLI