venerdì 23 aprile 2010

A Gela donna esasperata uccide i suoi due figli annegandoli nel mare di Manfria.

da http://www.lasicilia.it/

"Venite a prendermi ho ucciso i miei figli"
GELA (CALTANISSETTA) - "Venite a prendermi ho ucciso i miei bambini". Cosi Vanessa Lo Porto, 30 anni, ha informato i carabinieri di avere appena assassinato i suoi due figli, Rosario, di nove anni, e Andrea Pio, di due. La donna ha chiamato il 112 con il suo cellulare dopo avere tentato il suicidio sulla spiaggia di Torre di Manfria, una località balneare tra Gela e Licata.
Secondo la ricostruzione degli investigatori Vanessa Lo Porto prima ha affogato i suoi figli in mare, poi è riuscita faticosamente a riguadagnare la riva e a telefonare ai carabinieri. La donna, che è in stato di choc, in questo momento è piantonata dai carabinieri nell'ospedale Vittorio Emanuele di Gela con l'accusa di duplice omicidio aggravato.
Il marito con il quale si era da poco separata, Marco D'Augusta, un operaio di 42 anni, non è stato ancora rintracciato dagli investigatori. Intanto proseguono in mare le ricerche del corpo del fratellino minore, Andrea Pio, mentre il cadavere di Rosario, che era affetto da autismo, è già stato recuperato.
Vanessa Lo Porto avrebbe compiuto il gesto a causa della separazione dal marito avvenuta sei mesi fa. La donna è stata arrestata per duplice omicidio ed è piantonata all'ospedale di Gela. Le indagini sono coordinate dal pm Monia Di Marco. Nell'area della tragedia due motovedette e un elicottero della Guardia costiera stanno continuando le ricerche, estese in un raggio di dieci chilometri, per trovare il piccolo Andrea Pio.
La donna sarebbe giunta con la propria auto in contrada Manfria, a Gela. La spiaggia dove è avvenuta la tragedia si trova a sei chilometri dall'abitato, in direzione di Licata. Sul posto continuano le ricerche di uno dei due bambini, il più piccolo, due anni; il corpo del fratellino di nove è stato già recuperato in acqua. Le operazioni sono condotte da vigili del fuoco, carabinieri e polizia.
Una settimana fa, il 16 aprile, aveva lasciato un messaggio nella sua pagina di Facebook, scrivendo che "Quando non si può tornare indietro, bisogna soltanto preoccuparsi del modo migliore di andare avanti. Non si può scegliere come sentirsi, ma si può fare sempre qualcosa per cercare di stare meglio possibile". Quello del 16 aprile è l'ultimo messaggio lasciato sulla bacheca personale del social network.
 
La pagina di facebook di Vanessa Lo Porto
http://www.facebook.com/home.php?#!/profile.php?id=100000771817254&v=wall&ref=search

Gli avvenimenti del 25 aprile a Piazza Armerina.

La giornata del 25 aprile a Piazza Armerina sarà particolarmente densa di avvenimenti

La mattina la processione che porta la Madonna da Piazza vecchia alla chiesa degli Angeli
Il pomeriggio alle 0re 17 00 nella Sala delle Luci il prof. Lorenzo Zaccone donerà alla Città di Piazza Armerina un bellissimo ritratto di nobildonna dipinto nel 1890 dal pittore Giuseppe Paladino, perchè possa essere esposto nella Pinacoteca comunale.
Alle 18.00 scopertura della nuova targa in via Salvatore Principato nei pressi dell'hotel Villa Romana
Alle 18.30 presso il centro espositivo Monte Prestami, inaugurazione della mostra Salvatore Principato maestro antifascista in cui, per la prima volta, viene ricostruita la vicenda del maestro piazzese fucilato nel 1944 a piazzale Loreto

Offerte di lavoro per chi non ha voglia di salire sui tetti. ARAI...

OPPORTUNITA’ LAVORATIVE

MARAGU' ANIMAZIONE cerca a Catania 100 animatori turistici, si richiede licenza media, senza esperienza. Info: http://www.infojobs.it/oferta/pOferta.ij?job=099A9C15-2219-5404-B078A1ACA08CB4D8
OBIETTIVO LAVORO cerca a Catania 1 conduttore carrelli elevatori retratteli, si richiede licenza media ed un anno di esperienza. Info: http://www.infojobs.it/oferta/pOferta.ij?job=1AD9F150-3048-32C3-2EEB60B2E6FD0A22

Tiro al bersaglio delle infermiere

A proposito di ospedale...due infermiere si lanciano yogurt e frutta in un'improvvisata battaglia di cibo che sta facendo molto parlare nel Regno Unito. ..clicca qui..

Uomini e lavatrici

Gli uomini sono troppo forti --> Un giorno, mio marito, "uomo-di-casa", decide di lavare il suo completo da calcio. Qualche secondo dopo essere entrato nella lavanderia, grida: ..clicca qui..

Chi sono

Qualcuno, di cui non ho molta stima, mi chiama "Architetto di Dio". La cosa, però, mi piace. Dicono che sono un architetto eclettico ed un pò anomalo. Il mio lavoro è a metà tra i restauri ed il turismo. Sono cooperatore salesiano e amo Don Bosco. Sono sposato con Cinzia che amo. Abbiamo tre figli, Gabriele Samuele e Gaia. Se vuoi scrivermi ecco la mail architettodidio@gmail.com


___________


"Il senso di inquietudine mi insegue sempre e quando mi pare di aver colto una certezza ricado nell'assoluto smarrimento. Mi chiedo: sono al posto giusto, al momento giusto? Boh! che casino è la VITA e quanto doloroso è questo cammino di scoperta dell'Assoluto che c'è in noi!"

TUTTI GLI ARTICOLI